Morto Gian-Franco Kasper

sci alpino

Dopo aver diretto la Federazione internazionale dal 1998 al 2021, il 4 giugno aveva lasciato il posto a Johan Eliasch

Morto Gian-Franco Kasper

Morto Gian-Franco Kasper

L’ex presidente della FIS, Gian-Franco Kasper è morto venerdì. Il grigionese, che fu anche membro del CIO tra il 2000 e il 2018, aveva 77 anni. Sposato, aveva un figlio.

Il suo decesso è stato confermato in un primo momento da Flavio Roda, patron della Federazione italiana degli sport invernali e amico intimo della famiglia Kasper. «È con il cuore pesante che la FIS annuncia la scomparsa del suo ex presidente Gian-Franco Kasper», ha successivamente annunciato la FIS con un comunicato, ricordando che lo stesso l’aveva diretta per 46 anni. E precisa che il grigionese era stato ricoverato in ospedale qualche giorno prima del Congresso del 4 giugno, durante il quale era stato eletto il suo successore Johan Eliasch, e vi era rimasto sino al giorno del suo decesso, venerdì sera.

Un ex giornalista

Nato a Sankt Moritz il 24 gennaio 1944, Gian-Franco Kasper aveva iniziato la sua carriera di giornalista per il Corriere di Sankt Moritz prima di lanciarsi nell’industria del turismo. Era entrato nella FIS nel 1975 come segretario generale, posto occupato sino al giorno della sua elezione alla presidenza nel 1998. Kasper – che aveva preso il posto di un altro svizzero, Marc Hodler alla testa della FIS – è stato membro del CIO dal 2000 al 2018 ed era membro dell’Agenzia mondiale antidoping dal 2003. Membro esecutivo del CIO dal 2016 al 2018, aveva ricevuto l’Ordine olimpico ed era stato nominato membro onorario nel 2018.

Il ricordo del suo successore

«Gian-Franco Kasper era una personalità unica nella comunità sportiva internazionale», spiega il nuovo capo della FIS Johan Eliasch. «Ha fatto della FIS, all’inizio una piccola federazione, il leader incontestato degli sport invernali. Ciò che testimonia la sua visione e la sua etica del lavoro», ha sottolineato. «La sua natura discreta e la sua vivacità di spirito mancheranno profondamente alla FIS e al mondo sportivo internazionale. A nome di tutta la famiglia della FIS, esprimo le mie più sincere condoglianze alla famiglia Kasper», ha concluso Eliasch, citato nel comunicato della Federazione internazionale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1