Polemiche parallele, ma comunque un’altra medaglia

Sci alpino

Ai Mondiali di Cortina Loïc Meillard conquista il bronzo nel parallelo - Nulla da fare per le rossocrociate in campo femminile, dove trionfano ex aequo Marta Bassino e Katharina Liensberger - Il formato e la differenza tra le piste percorse fa però discutere

Polemiche parallele, ma comunque un’altra medaglia
©AP/Marco Trovati

Polemiche parallele, ma comunque un’altra medaglia

©AP/Marco Trovati

Rimangono una medaglia, ancora di bronzo e ancora a firma Loïc Meillard, e una valanga di polemiche. Questo il responso del parallelo mondiale corso martedì a Cortina. Hanno vinto il francese Mathieu Favre in campo maschile e - ex aequo - l’italiana Marta Bassino e Katharina Liensberger in campo femminile, dove Wendy Holdener non è stata in grado di superare i quarti di finale. A ostacolare molti atleti è stato il tracciato della gara, o meglio la palese differenza tra le due piste percorse dai duellanti. Per tacere della regola del mezzo secondo massimo di distacco nella prima manche, che ha avvantaggiato alcuni e svantaggiato altri. Un formato non equo, insomma, che ha inevitabilmente fatto storcere il naso a numerosi protagonisti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1