Volti nuovi e stesse strategie puntando sempre sui giovani

TiSki

Il presidente Marco Gut: «Il nostro fiore all’occhiello è il gruppo Future Ticino degli alpini che può contare sulla collaborazione di Max Blardone»

Volti nuovi e stesse strategie puntando sempre sui giovani
Marco Gut, presidente di TiSki, è stato nominato anche dnel Presidio di Swiss Ski.

Volti nuovi e stesse strategie puntando sempre sui giovani

Marco Gut, presidente di TiSki, è stato nominato anche dnel Presidio di Swiss Ski.

Volti nuovi e stesse strategie puntando sempre sui giovani

Volti nuovi e stesse strategie puntando sempre sui giovani

È l’anno dei cambiamenti interni. Ma TiSki, nel suo chiaro rinnovamento, non intende certo modificare le strategie. Insomma, nomi nuovi nel segno della continuità. A incominciare dal presidente Marco Gut, che nell’assemblea tenutasi in settembre a Lodrino aveva raccolto il testimone da Enzo Filippini, rimasto comunque vicino alla federazione regionale in qualità di presidente onorario. Quanto al capitolo partenze, vanno aggiunti tre nomi importanti, quelli di Mauro Pini, Nicola Quirici e Fausto Airoldi. Al loro posto, nel consiglio direttivo, persone di riconosciuta affidabilità. Ad Alessandro Lazzarini (già responsabile degli alpini U16 e U18) è stata affidata la responsabilità di caposettore alpini, Mattia Scanzio è stato nominato alla guida del freestyle, mentre Alberto Bottinelli è il nuovo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1