Wendy è pronta a sfidare le più forti

Sci alpino

La slovacca Petra Vlhova e l’americana Mikaela Shiffrin sono le grandi favorite nei due slalom in programma in Finlandia

Wendy è pronta a sfidare le più forti
La svittese Wendy Holdener. ©AP/Pier Marco Tacca

Wendy è pronta a sfidare le più forti

La svittese Wendy Holdener. ©AP/Pier Marco Tacca

Due slalom. Solo per le donne. E con un po’ di pubblico. Così, dopo la tappa inaugurale a Sölden e dopo il rinvio dei paralleli a Lech, riparte la Coppa del mondo. Lo fa dall’estremo nord. A Levi, in Finlandia, più precisamente in Lapponia, mancano gli uomini. Una decisione della FIS dettata da ragioni sanitarie (il coronavirus preoccupa ancora) e presa con l’intento di evitare, quando è possibile, di raggruppare gare maschili e femminili nella stessa località. Questo anche se già la prossima settimana (giovedì 26 e venerdì 27 novembre) donne e uomini si ritroveranno nuovamente in Austria (a Zürs) per recuperare i due paralleli in notturna che erano stati cancellati per mancanza di neve. In dicembre (il 5 e il 6) il circuito maschile proseguirà con due giganti in Val d’Isère, quello femminile con due superG a St. Moritz. Tutto questo, naturalmente, se non ci saranno cambiamenti dell’ultima ora.

Ed eccoci dunque pronti a salutare il ritorno alle gare di Mikaela Shiffrin, assente dal circuito dal 26 gennaio scorso, quando si impose nel superG di Bansko, in Bulgaria. Trecento giorni di assenza, seppur con una primavera ed un’estate in mezzo, sono tanti. Anzi tantissimi. Soprattutto pensando al fatto che l’americana è reduce da un periodo a dir poco difficile, durante il quale ha anche dovuto assorbire il dolore per il lutto del padre Jeff, morto repentinamente nel febbraio scorso.

Per quanto attesa a questi primi due appuntamenti con le porte strette, l’americana Miki dovrà dividersi il ruolo di favorita con Petra Vlhova, vera maestra della specialità. Non a caso la slovacca si era imposta negli ultimi tre slalom della scorsa Coppa del mondo.

E le svizzere? Le maggiori possibilità di salire sul podio le ha Wendy Holdener. Rientrata dopo l’infortunio - per lei il 26. posto in gigante sul ghiacciaio di Rettenbach - la svittese ha più aspettative in slalom: nel 2016 e nel 2019 arrivò 2. dietro a Miki, chiuse al 3. posto nel 2017 e al 5. nel 2018. Sempre risultati di alto rango. Occhio anche a Michelle Gisin, ottima 4. tra le porte larghe a Sölden. L’anno scorso a Levi si era piazzata al 6. posto. Le altre quattro ragazze elvetiche in gara saranno Mélanie Meillard, Nicole Good, Carole Bissig e Camille Rast.

Sia domani che domenica i due slalom potranno essere seguiti in diretta su RSI La2. Prime manche alle 10.15, seconde alle 13.15.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sci
  • 1
  • 1