Il dritto ballerino tradisce Federer

tennis

Il basilese ha perso la sua prima sfida del round robin del gruppo Borg alle ATP Finals di Londra contro l’austriaco Dominic Thiem 7-5 7-5

 Il dritto ballerino tradisce Federer
©AP PHOTO / Alastair Grant

Il dritto ballerino tradisce Federer

©AP PHOTO / Alastair Grant

Roger Federer (n. 3 del ranking mondiale) è già con le spalle al muro nelle ATP Finals di Londra. Il sei volte vincitore del torneo si è inchinato 7-5 7-5 davanti a Dominic Thiem (n. 5) nella seconda partita del gruppo Björn Borg di domenica. Nella prima, come noto, il serbo Novak Djokovic aveva sconfitto nel pomeriggio l’italiano Matteo Berrettini. Quest’ultimo sarà proprio l’avversario dell’elvetico martedì. Poi sulla strada del basilese ci sarà Djokovic giovedì.

È la quinta volta che il sei volte vincitore della prova perde la partita d’esordio alle ATP Finals, in 17 partecipazioni. Ha infatti subito la legge di Kei Nishikori lo scorso anno nel primo atto, ciò che non gli ha impedito successivamente di entrare tra i semifinalisti per la 15. Volta.

Questa volta, tuttavia, le carte in tavola non sono le stesse. Roger Federer dovrà andare alla ricerca del suo biglietto di semifinalista giovedì contro Novak Djokovic, il quale proverà un piacere folle a mettere fuori gioco il suo rivale basilese. Federer non avrà però diritto all’errore martedì contro il “rookie” Matteo Berrettini.

L’uomo dai 20 titoli del Grande Slam, che aveva battuto Dominic Thiem e Kevin Anderson per staccare la qualificazione l’anno scorso, domenica sera non ha certamente mostrato il suo miglior tennis. Incapace di prendere lo scambio in suo favore, ha subito troppo spesso gli assalti di un Thiem molto aggressivo.

In una giornata storta, Roger Federer non è mai sembrato in grado di invertire il vapore. Nemmeno quando si è procurato una palla di break sul 2-1 nel secondo set. Thiem l’ha annullata con facilità ed ha approfittato di un nuovo abbassamento di tensione del Maestro per fare la differenza sul 5-5, firmando un break “bianco”.

Nulla è perduto per Federer, che si è tuttavia aggiudicato un sola volta il titolo al Masters avendo perso il suo primo incontro, nel 2007. Allora subì la legge di Fernando Gonzalez, concedendo la prima sconfitta nel quadro del Round Robin dopo i suoi 15 successi nelle sue prime cinque partecipazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tennis
  • 1
  • 1