La scomparsa di Ashley Cooper

Tennis

In singolare l’australiano vinse quattro titoli del Grande Slam negli anni Cinquanta dello scorso secolo

La scomparsa di Ashley Cooper
© Wikipedia

La scomparsa di Ashley Cooper

© Wikipedia

L’australiano Ashley Cooper è morto a 83 anni. Ad annunciarlo è stata la Federazione australiana di tennis, ricordando che l’ex numero uno al mondo in singolare si era aggiudicato quattro titoli del Grande Slam negli anni Cinquanta dello scorso secolo.

«Ci ricorderemo di lui come di un gigante del nostro sport, un giocatore brillante e di grande finezza. Un campione umile, che metteva la sua famiglia davanti ad ogni cosa», ha sottolineato Craig Tiley, patron di Tennis Australia.

Dopo essersi aggiudicato l’Australian Open nel 1957, nel 1958 Cooper aveva vinto l’Australian Open, Wimbledon e lo US Open, portando così a quattro i suoi successi nelle prove maggiori. Ai titoli in singolare ne vanno inoltre aggiunti altrettanti in doppio, di cui due al Roland-Garros (1957, 1958). Nel suo palmarès figurano in totale 27 successi, a cui aggiungere il trionfo in Coppa Davis nel 1957.

«Era un campione fantastico, sui campi e fuori. E aveva un rovescio straordinario», ha scritto il suo leggendario connazionale Rod Laver via Twitter.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tennis
  • 1
  • 1