Niente spareggio per la Svizzera

TENNIS

Coppa Davis: la formazione capitanata da Severin Lüthi si è inchinata alla Slovacchia per 3-1 al termine dei due incontri di sabato

Niente spareggio per la Svizzera
(Foto Keystone)

Niente spareggio per la Svizzera

(Foto Keystone)

Niente spareggio per la Svizzera

Niente spareggio per la Svizzera

BRATISLAVA – Cinque anni dopo averla conquistata a Lilla, sulla terra dei Moschettieri, la Svizzera è praticamente cancellata dalla carta della Coppa Davis. La sconfitta per 3-1 concessa alla Slovacchia la relega all’inferno.

Ancora in corsa venerdì sera a Bratislava grazie alla vittoria di Sandro Ehrat nel primo singolare della sfida, la Svizzera sabato è stata evanescente. Henri Laaksonen e Jérôme Kym sono stati 6-3 6-3 dalla coppia formata da Filip Polasek e Igor Zelenay nel doppio. Poi, Laaksonen si è inchinato 6-1 6-1 a Norbert Gombos (ATP 117) chiudendo in modo amaro la manifestazione.

Dopo aver offerto delle belle prestazioni contro Daniil Medvedev e Karen Khachanov in febbraio a Bienne, Henri Laaksonen ha completamente fallito sulla terra battuta indoor di Bratislava. Incapace di trovare i suoi punti di riferimento, il numero uno della squadra elvetica ha perso tutti e tre i suoi incontri. In occasione dei due singolari contro Andrei Martin e Norbert Gombos le sue prestazioni non sono state degne di un giocatore del suo calibro. Un giocatore che, quest’anno, ha superato il primo turno dei tre dei quattro tornei del Grande Slam ai quali ha preso parte.

Severin Lüthi aveva ridistribuito le sue carte prima del doppio, dando il ruolo di titolare a Jérôme Kym (16 anni) invece che a Marc-Andrea Hüsler. Il capitano intendeva ricostituire la coppia che si era imposta contro la Russia. Solo che la magia stavolta non ha operato. Jérôme Kym ha concesso i tre break della partita, anche se non è stato aiutato da un Laaksonen troppo vulnerabile nella volée.

Questa sconfitta porta a una brutta conseguenza: la Svizzera non potrà prendere parte l’anno prossimo ad una nuova sfida di qualificazione che avrebbe potuto aprirle le porte della fase finale di Madrid. Se esiste una possibilità che la Svizzera possa aggiudicarsi per la seconda volta la Coppa Davis sarà solo attraverso la concessione di una “wild card” da parte degli organizzatori. Ma – ovviamente – la “wild card” sarebbe concessa solamente se Roger Federer (e Stan Wawrinka) si impegnasse a disputare nuovamente la Davis.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tennis
  • 1
  • 1