Roger Federer tornerà a Doha

Tennis

Il campione si confida in un’intervista con SRF: «Se non dovesse funzionare con il ginocchio o la famiglia, allora smetterò»

 Roger Federer tornerà a Doha
©EPA

Roger Federer tornerà a Doha

©EPA

Il mondo del tennis ha dovuto aspettare a lungo, ma il momento del grande comeback arriverà presto: Roger Federer riabbraccerà il circuito al torneo ATP 250 di Doha all'inizio di marzo dopo un'assenza di 13 mesi. Lo ha confermato il campione basilese in una intervista esclusiva con SRF. La sua ultima apparizione risale alla fine di gennaio 2020, quando ha perso contro Novak Djokovic in semifinale a Melbourne. «Ho pensato a lungo a quando e dove tornare. L’Australia era ancora un po’ troppo presto a causa del mio ginocchio», ha detto Roger. Federer non aveva mai rinunciato agli Australian Open dal 1998, 23 anni fa. A questo giro, però, salterà il primo Slam della stagione. «Questo fa male. È uno dei miei posti preferiti per giocare». La decisione di tornare a Doha e non prima e altrove ha un’altra ragione oltre al suo ginocchio: «Volevo fare il mio ritorno in un torneo più piccolo in modo da non essere sotto i riflettori e lo stress sarebbe stato minore». L'anno scorso, il 39enne ha subito due operazioni al ginocchio. All'inizio, si trattava quindi anche di vedere come avrebbe reagito il suo corpo. Federer in ogni caso non cercherà «morbosamente di rimanere nel tour». Se non funzionerà con la sua famiglia o il suo corpo, dirà basta. Tuttavia, Federer ha già idee concrete su come la stagione dovrebbe continuare, se il ginocchio dovesse tenere. Dopo Doha, dice che probabilmente giocherà un altro torneo e poi si concentrerà sulla sua amata erba. «Cercherò anche di giocare di nuovo sulla terra battuta», ha detto il maestro. «Il tutto, naturalmente, in vista di Halle, Wimbledon, le Olimpiadi e gli US Open». Federer insomma ha ancora spinta: «Amo giocare a tennis per tutta la vita. Ho dato molto negli ultimi mesi in riabilitazione». Certo, c’è anche la vita lontano dal campo e quella di papà. «Voglio sciare con i miei figli, giocare a basket o fare hockey su ghiaccio - ho ancora tanti sogni». Ma le ambizioni sportive sembrano essere ancora le stesse per il 20 volte vincitore di un Grande Slam: «Voglio celebrare ancora una volta grandi vittorie. E per questo, sono disposto a percorrere una strada lunga e difficile».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tennis
  • 1
  • 1