Timea cerca il quinto titolo ai Nazionali

Tennis

Bacsinszky e Laaksonen sono i favoriti nel fine settimana a Bienne - Serena Bergomi e Alessio Albisetti in gara nel Club Champion Trophy

 Timea cerca il quinto titolo ai Nazionali
Timea Bacsinszky è la favorita in campo femminile. (Foto Maffi)

Timea cerca il quinto titolo ai Nazionali

Timea Bacsinszky è la favorita in campo femminile. (Foto Maffi)

LUGANO - Timea Bacsinszky (191. WTA) e Henri Laaksonen (176. ATP) sono i favoriti ai Campionati svizzeri in programma in questo fine settimana a Bienne. Non è stata una stagione facile per la losannese e per lo sciaffusano: entrambi hanno infatti dovuto fare i conti con infortuni. I problemi, per loro fortuna, si sono comunque risolti. Ecco dunque una bella occasione per dimostrare che hanno ritrovato motivazione e, soprattutto, voglia di giocare. Chiudere l’anno con un successo è l’obiettivo che si prefiggono. Sarebbe sicuramente un bel modo per rafforzare la fiducia in vista della nuova stagione che li attende.

Timea, già campionessa nazionale in quattro occasioni (l’ultima nel 2014), dovrà fare i conti con le ragazze della nuova generazione, a incominciare dalla vallesana Ylenia In-Albon e da Leonie Küng, finalista nella scorsa edizione del torneo di Wimbledon juniores.

«Mi auguro di poter disputare il numero maggiore possibile di incontri, anche per perfezionare la preparazione in vista del 2019. Spero di trovare quella continuità di rendimento che purtroppo non ho potuto avere in questo 2018 per me davvero sfortunato», ha detto la tennista romanda. Nella prossima stagione, lo ricordiamo, Timea debutterà a Shenzen (Cina) per poi andare in Australia, dapprima a Sydney, poi a Melbourne. Nella prima prova del Grande Slam la losannese dovrebbe poter figurare in tabellone grazie alla classifica protetta.

Mi auguro di disputare il maggior numero possibile di incontri anche per perfezionare la preparazione in vista della prossima stagione

Per quanto riguarda i Nazionali maschili, Laaksonen, impostosi nelle edizioni del 2012, 2013 e 2014, ci riprova. Lo sciaffusano avrà quali principali avversari Sandro Ehrat (detentore del titolo) e Marc-Andrea Hüsler, rivelatosi al grande pubblico la scorsa estate a Gstaad. A difendere i colori ticinesi nelle qualificazioni degli uomini erano in gara Giulio Sassi (N4/126) e Nicolas Parizzia (N3/42), mentre Remy Bertola (N2/13) figura nel tabellone principale come testa di serie numero 6. Virginia Zamberlani (R1) è invece uscita di scena nel 1. turno delle qualificazioni femminili.

Oltre ai campionati svizzeri Bienne ospita nel weekend anche il Club Champion Trophy, una sorta di Masters nazionale che riunisce le campionesse e i campioni dei club. Tra questi figurano due giocatori ticinesi, in campo femminile Serena Bergomi (N4/73), mentre tra gli uomini +45 Alessio Albisetti.

«Questa è per me una bella occasione per riprendere in mano la racchetta», dice Serena, che si presenta quale testa di serie numero 1. «In passato – aggiunge la tennista di Morbio Superiore – mi ero imposta in questo torneo nel 2010 e nel 2014. Sarebbe davvero bello se riuscissi a centrare una nuova vittoria a distanza di quattro anni».

Qual è stato il percorso di Serena per potersi presentare a queste finali?

«Ogni club ha la possibilità di far disputare un torneo interno con giocatori che vanno dagli R1 agli R9 – risponde Serena –. Non tutti però partecipano. Io mi ero imposta a Morbio in maggio e mi sono ripetuta nel Masters regionale a Locarno in novembre. Da allora non ho più avuto l’occasione di giocare. Ho la fortuna di essere esentata dal primo turno, ma non dovrò sottovalutare nessuna delle mie giovani avversarie».

Alessio Albisetti, classe 1972, si presenta invece a Bienne grazie al successo conquistato nel Masters regionale di Schlieren, nel Canton Zurigo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tennis
  • 1
  • 1