Tennis

Un inizio difficile per Roger Federer e Stan Wawrinka a Melbourne

Un inizio difficile per Roger Federer e Stan Wawrinka a Melbourne
Roger Federer. (Foto Keystone)

Un inizio difficile per Roger Federer e Stan Wawrinka a Melbourne

Roger Federer. (Foto Keystone)

Il sorteggio dell’Australian Open non è stato proprio favorevole per Roger Federer e Stan Wawrinka. Nella prima prova stagionale del Grande Slam, che inizia lunedì a Melbourne, il basilese debutta contro l’uzbeko Denis Istomin (99. ATP), il romando dovrà invece vedersela con il lettone Ernests Gulbis (83. ATP). «Il primo turno di un torneo maggiore per me è sempre un enigma. Comunque mi farò trovare pronto. La motivazione non mi manca. Mi sento bene e arrivo dalla vittoria per il secondo anno di fila con Belinda Bencic nella Hopman Cup. Malgrado i 37 anni suonati, io stesso, lo confesso, mi sorprendo di poter giocare ancora con un rendimento così elevato».

Insomma, un Roger ottimista e convinto di potersi nuovamente mettere in luce in un torneo che ama e che lo ha visto triofare nelle ultime due edizioni. Sulla carta, gli avversari del renano nei turni successivi sarebbero un qualificato, il francese Monfils, il greco Tsitsipas, il croato Cilic, Rafa Nadal e Novak Djokovic.

Se Federer teme soprattutto la prima partita, lo stesso dovrebbe fare Wawrinka, che farà subito i conti con un avversario tosto, capace di imporre il suo gioco spesso con aggressività. Il vodese figura nel secondo quarto del tabellone, dove spicca Alexander Zverev (n. 4), vincitore delle finali ATP 2018 a Londra e ancora a caccia del suo primo titolo nelle prove del Grande Slam. Il tedesco è reduce da un leggero infortunio al piede, ma farà in tempo a riprendersi per questa per lui importantissima avventura australiana. Stan, vincitore cinque anni fa a Melbourne, dovrà subito pensare all’eventuale secondo turno contro il vincitore della sfida tra il canadese Raonic e l’australiano Kyrgios. Per quanto riguarda le prime due teste di serie, Djokovic e Nadal, l’inizio sarà un’incognita: il serbo affronterà un qualificato, mentre il maiorchino, che non gioca partite serie da oltre quattro mesi, avrà quale primo avversario il giovane australiano Jason Duckworth (238. ATP). Nel secondo turno lo attenderà il vincitore della sfida tra il tedesco Struff (58. ATP) e l’altro australiano, Matthew Ebden (47. ATP).

Sul fronte delle qualificazioni Henri Laaksonen (166. ATP) e Viktorija Golubic (104. WTA) hanno finora destato una buona impressione. Per accedere al tabellone principale lo sciaffusano e la zurighese devono però superare ancora un ostacolo. Dopo aver battuto il tedesco Tobias Kamke (214. ATP) 3-6 6-3 6-3, Henri gioca oggi il match decisivo con il portoghese Joao Domingues (225. ATP), mai incontrato in passato. Viktorija, impostasi con un doppio 6-4 sull’americana Kristie Ann (210 WTA), avrà di fronte un’altra statunitense, Nicole Gibbs (127. WTA), già battuta tre volte in quattro incontri disputati.

L’avventura australiana si è invece conclusa nelle qualificazioni per Conny Perrin (150. WTA) fermata dall’americana Jennifer Brady (125. WTA) 6-1 6-1.

Le tre elvetiche già in tabellone sono Belinda Bencic, Stefanie Vögele e Timea Bacsinszky. La prima ha intanto raggiunto la semifinale a Hobart battendo 7-6 7/2 6-3 l’ucraina Dayana Yastremska, mentre Timea è uscita nei quarti a Sydney ad opera della bielorussa Aliaksandra Sasnovich (6-3 6-3).

Sorteggio degli svizzeri: Roger Federer (n. 3) - Denis Istomin (OUZ, 99. ATP), Stan Wawrinka (59. ATP) - Ernests Gulbis (LET, 83. ATP), Belinda Bencic (55. WTA) - Katerina Sinakova (CEC, 36. WTA), Stefanie Vögele (85. WTA) - Su-Wei Hsieh (Taiwan, n. 28), Timea Bacsinszky (192. WTA) - Daria Kasatkina (RUS, n. 10).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Tennis
  • 1