Esordio positivo per il Volley Lugano

Sconfitto il Viteos NUC per 3-2 al Lambertenghi, prova convincente della squadra ticinese

Esordio positivo per il Volley Lugano

Esordio positivo per il Volley Lugano

LUGANO - Esordio positivo in casa per il Volley Lugano. Una partita particolare quella vissuta ieri tra le mura casalinghe di Lambertenghi davanti ad un folto e caloroso pubblico. Incontro iniziato un po' in sordina con entrambe le compagini che nei primi 3 set hanno commesso molti errori in tutti i reparti. Il primo set se lo è aggiudicato il NUC, che dopo un set giocato punto su punto, approfitta di un calo delle luganesi, per allungare ed aggiudicarsi il primo parziale. Gli altri due set si sono giocati sul filo di lana: nel secondo set le luganesi hanno stretto i denti e si sono aggiudicate il parziale riportando la partita in parità. Sempre seguendo il motto "chi meno sbaglia vince", malgrado un bel recupero, hanno poi perso di misura il terzo set.

Il quarto set è iniziato sulla falsariga dei precedenti ma l'inserimento in casa bianconera dapprima di Branca al centro e poi di Kosonen al posto della Top Scorer Da Silva, ha dato stabilità alla squadra che ha ritrovato gioco e brio con una Pulcini in particolare spolvero (premiata MVP). La partita ha riacquistato vigore ed intensità: si è assistito a scambi avvincenti e a punti spettacolari da entrambe le parti.

Il Lugano si è mostrato più deciso e si è aggiudicato il quarto set. Al tie-break è stato sempre il Lugano a condurre fino a procurarsi quattro match ball: il set è terminato 15-13 con la nostra squadra che ha vinto la seconda partita su tre incontri contro avversari dalle grandi ambizioni. Un grande plauso a Kylmääho e alle compagne.

VOLLEY LUGANO – Viteos NUC 3-2 (16:25, 27:25, 23:25, 25:23, 15:13)

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: TuttoSport
  • 1
  • 2
    Corsa d’orientamento

    Svizzera d’argento in staffetta

    Il bilancio rossocrociato dei primi mondiali esclusivamente boschivi è di 4 medaglie: due arrivate da Simona Aebersold (bronzo nella long e argento nella middle), una da Daniel Hubmann (bronzo nella long) e l’ultima, d’argento, conquistata da Sabine Hauswirth, ancora la Aebersold e Julia Jakob in staffetta

  • 3
    beach volley

    Heidrich/Vergé-Dépré in finale al Mosca

    Le due ragazze elvetiche domenica giocheranno l’atto conclusivo della tappa del World Tour nella capitale russa affrontando la coppia brasiliana Taiana Lima/Talita

  • 4
    Ciclismo

    Uno come Gimondi non morirà mai

    Era simbolo di un’Italia felice e ancora in bianco e nero, ha concluso la sua corsa in Sicilia per un malore – Campione dal talento purissimo, ebbe il privilegio di trovare sulla sua strada il Cannibale Eddy Merckx

  • 5
  • 1