«Il calendario prende forma»

Ciclismo

Rocco Cattaneo, presidente dell’Unione ciclistica europea, è soddisfatto per la ricollocazione degli eventi internazionali

«Il calendario prende forma»
Rocco Cattaneo, presidente dell’Unione ciclistica europea. CdT/Chiara Zocchetti

«Il calendario prende forma»

Rocco Cattaneo, presidente dell’Unione ciclistica europea. CdT/Chiara Zocchetti

La riprogrammazione degli eventi dell’Unione europea ciclistica (UEC) nei calendari internazionali 2020 sta prendendo forma e per quanto riguarda il Campionato europeo BMX Racing di Dessel (Belgio), l’appuntamento è per il 2, 3 e 4 ottobre 2020.

La nuova collocazione nel calendario internazionale consentirà all’evento, che assegnerà complessivamente 7 titoli europei (juniores, U23, élite maschili e femminili oltre a quello del Team Time Trial), un alto livello tecnico in considerazione del fatto che si tratta di uno degli eventi più importanti della stagione. Per quanto riguarda gli altri eventi, per il Campionato europeo Mountain Bike Cross-country, originariamente in programma a Graz-Statteg (Austria), sono state individuate come date nel nuovo calendario MTB UCI quelle del 15, 16, 17 e 18 ottobre 2020. Al momento è in corso la ricerca di un ente organizzatore. In accordo con il comitato organizzatore, il Campionato europeo MTB Youth di Pila (Italia), in programma dal 28 luglio al 1. agosto, è stato annullato.

Così Rocco Cattaneo, presidente della UEC: «In un momento delicato come quello attuale ci stiamo impegnando per una ricollocazione nei calendari di tutti gli eventi europei proprio per dare al movimento ciclistico del nostro continente, e a tutte le sue componenti, lo spazio che merita in ambito internazionale. Si tratta di un lavoro non facile che stiamo portando avanti in perfetta sintonia con l’UCI, le federazioni nazionali e tutti gli organizzatori che ringrazio per la collaborazione con cui stanno affrontando queste settimane che ci porteranno ad una ripartenza dell’attività, qualora ce ne siano le condizioni. Un ringraziamento lo rivolgo alla federazione belga e agli organizzatori dell’Off-road club BMX 2000 del presidente Frank Smets per averci supportato nell’intenzione di disputare l’Europeo BMX».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: TuttoSport
  • 1
  • 1