Ginnastica

La nuova perla di Ilaria Kaeslin

La ragazza della SFG Chiasso si è imposta alla Festa Federale - Terzo posto per Caterina Barloggio

La nuova perla di Ilaria Kaeslin
La chiassese Ilaria Kaeslin, è diventata la prima ticinese ad imporsi alla Festa federale. (Foto Keystone)

La nuova perla di Ilaria Kaeslin

La chiassese Ilaria Kaeslin, è diventata la prima ticinese ad imporsi alla Festa federale. (Foto Keystone)

La nuova perla di Ilaria Kaeslin
La festa federale di Aarau è stato un successo. (Foto Keystone)

La nuova perla di Ilaria Kaeslin

La festa federale di Aarau è stato un successo. (Foto Keystone)

AARAU - Nuovo appuntamento con la storia per la ginnasta della SFG Chiasso, Ilaria Kaeslin. Infatti, dopo il primo storico trionfo nel concorso completo dei Campionati svizzeri, la chiassese è divenuta, sabato sera ad Aarau, la nuova regina della Festa federale, titolo che mai nessuna altra ticinese in precedenza aveva raggiunto. Un successo messo leggermente in discussione solo alle parallele asimmetriche dalla compagna di nazionale, Stephanie Siegenthaler, autrice di un ottimo esercizio in rapporto alla prova sofferta della nostra Ilaria. Poi però, alla trave e al suolo, è emersa tutta la determinazione, la classe e l’eleganza della Kaeslin ed il discorso per la medaglia d’oro non ha più avuto storia.

«In realtà ero parecchio stanca. La settimana che ha preceduto questo appuntamento è stata assai intensa. Dopo il laborioso rientro da Koper (dove la stessa Ilaria ha ottenuto un perentorio successo in Coppa del mondo), ho dovuto prepararmi anche per un esame di psicologia programmato a Martigny, la mattina stessa della gara. Quindi prima l’esame poi il veloce trasferimento ad Aarau per una competizione che sapevo di dover affrontare da favorita. Un ruolo non semplice ma poi tutto è andato per il meglio».

Una nuova perla per una carriera agonistica già di tutto rilievo, un titolo ampiamente meritato e la conferma, se ancora ve ne fosse stato bisogno, di un talento che da anni ha portato la ginnasta di Sagno ad essere una delle più ammirate interpreti del panorama nazionale.

Accanto a lei, ad Aarau, ha comunque brillato anche Caterina Barloggio. La rappresentante della SFG Sementina, pure alle prese con gli esami finali per il suo bachelor sportivo a Macolin, ha cavato dal suo cilindro una grande prova di orgoglio e di volontà, assicurandosi una magnifica medaglia di bronzo alle spalle della già citata Siegenthaler.

Infine, quale graditissima sorpresa, è giunto anche il 5. posto della sedicenne Nina Ferrazzini a completare la magnifica serata per la ginnastica artistica ticinese. Una piccola impresa quella della rappresentante della SFG Chiasso che ad agosto raggiungerà definitivamente Macolin per accodarsi alle compagne della squadra nazionale.

In campo maschile la competizione ha incoronato Oliver Hegi. La sua è stata una gara stupenda sotto ogni punto di vista e nulla hanno potuto i pur bravissimi avversari diretti, a cominciare dal sangallese Pablo Brägger, partito maluccio al cavallo con maniglie ma in seguito autore pure lui di una prova esaltante. Con loro sul podio è infine salito Christian Baumann, un altro personaggio inamovibile della nostra squadra nazionale.

Occorre ancora sottolineare che la competizione maschile è stata estremamente spettacolare, caratterizzata da tante prestazioni di assoluto valore. Segno che lo specifico settore gode di ottima salute e ciò è indiscutibilmente di buon auspicio in vista dei Campionati mondiali di Stoccarda del prossimo autunno.

In questo contesto, dei ticinesi in gara si sono difesi in maniera eccellente Martino Morosi, giunto 15. ed in particolare Luca Bottarelli (SFG Lugano) e Mattia Piffaretti (SFG Chiasso), fra i più giovani in gara nella massima categoria, classificatisi rispettivamente in 19. e 22. posizione con punteggi estremamente alti a conferma da un lato del loro valore, dall’altro dell’estrema qualità dei protagonisti in gara.

Nelle categorie inferiori i migliori risultati di ogni singola categoria per quanto riguarda la rappresentativa ticinese sono i seguenti: P1 : 2. Leonardo Luzii (SFG Chiasso); 10. Amira Jacomino (SFG Morbio Inferiore). P2 : 17. Davide Bonacina Paglia (SFG Chiasso) ; 5. Chiara Roveri (SFG Lugano). P3 : 4. Aaron Lamberti (SFG Lugano); 5. Melissa Weber (SFG Chiasso). P4 : 7. Alexandre Dressi (SFG Bellinzona); 7. Maral Kasparian (SFG Lugano). P5 : 11. Mirco Riva (SFG Chiasso); 4. Lena Bickel (SFG Morbio Inferiore).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: TuttoSport
  • 1