Olimpiadi a rischio? No, secondo il CIO: «Si faranno»

Il caso

Dopo le rivelazioni del Times di Londra sono fioccate le smentite su un possibile rinvio o, peggio, su un annullamento dei Giochi - I giapponesi, però, sembrano essere pronti a un’eventualità del genere, anzi: l’80% dei cittadini vorrebbe che la manifestazione saltasse

Olimpiadi a rischio? No, secondo il CIO: «Si faranno»
AP Photo/Kiichiro Sato

Olimpiadi a rischio? No, secondo il CIO: «Si faranno»

AP Photo/Kiichiro Sato

Difficilmente un giornale come il Times di Londra scrive qualcosa che non sia verificata dalla prima all’ultima virgola. Figuriamoci se questo qualcosa è la notizia del possibile annullamento delle Olimpiadi di Tokyo (in programma dal 23 luglio prossimo) e il rinvio delle stesse al 2032.

Certo, la fonte citata appare un po’ debole - «un funzionario del governo nipponico» che avrebbe ventilato l’ipotesi di «un accordo per la cancellazione dei Giochi» e lo «studio della possibilità di organizzare la manifestazione nel 2032».

Ma la trama è credibile, stante la drammatica situazione pandemica. E lo scenario del tutto concreto.

In Giappone il numero dei morti per COVID è stato fin qui basso - le autorità hanno segnalato meno di 5 mila vittime - e la gestione degli effetti del coronavirus è sembrata...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: TuttoSport
  • 1
  • 1