Pogacar ribalta il Tour, a Hirschi il premio di «super combattivo»

ciclismo

Lo sloveno si aggiudica la cronometro a Mantes-la-Jolie ed è la nuova maglia gialla ad una tappa dall’arrivo a Parigi

Pogacar ribalta il Tour, a Hirschi il premio di «super combattivo»
Tadej Pogacar durante la cronometro. @KEYSTONE / Thibault Camus

Pogacar ribalta il Tour, a Hirschi il premio di «super combattivo»

Tadej Pogacar durante la cronometro. @KEYSTONE / Thibault Camus

Tadej Pogacar si prende il Tour de France a una tappa dall’arrivo a Parigi: con il tempo di 55’55’’21, lo sloveno vince la penultima frazione a cronometro ed è la nuova maglia gialla. Si trattava di una cronometro individuale da Lure a La Plance des Belles Filles, lunga 36,2 chilometri. Lo sloveno ha ribaltato il primato del connazionale Primoz Roglic, oggi al traguardo a 1’55’’, che alla partenza aveva un vantaggio di 57’’ su Pogacar.

Domani la conclusione, da Mantes-la-Jolie a Parigi, lunga 122 chilometri.

A Marc Hirschi il titolo di “super combattivo” del Tour

Il bernese Marc Hirschi ha ricevuto il premio quale super combattivo dell’edizione 2020 del Tour de France.

Una ricompensa ampiamente meritata per colui che ha vinto la 12. tappa a Sarran, che ha chiuso al 2. posto a Nizza, al 3. a Laruns e terminato al 13. rango a La Roche-sur-Foron dopo essere caduto durante una discesa quando sembrava il più forte del gruppo dei fuggitivi.

Il premio è attribuito tramite il voto di un comitato di corsa, in cui figura anche il direttore Thierry Gouvenou. Hirschi ha ricevuto più consensi dei francesi Pierre Rolland e Julian Alaphilippe, nonché dell’ecuadoregno Richard Carapaz, del tedesco Lennard Kämna e dello statunitense Neilson Powless.

Questa ricompensa è consegnata dal 1956. Nel 1983 il ginevrino Serge Demierre è stato l’unico svizzero a ricevere il premio. Hirschi succede a Alaphilippe nel palmarès.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: TuttoSport
  • 1
  • 1