Russia e doping, Putin non ci sta

Il caso

Il presidente ha assicurato che verrà presentato ricorso per l’esclusione da Olimpiadi e Mondiali per i prossimi quattro anni: «Inaccettabili le sanzioni collettive»

 Russia e doping, Putin non ci sta
©EPA/Shamil Zhumatov

Russia e doping, Putin non ci sta

©EPA/Shamil Zhumatov

Il presidente russo, Vladimir Putin, al termine del vertice sull’Ucraina a Parigi, bacchetta il bando della Russia da Olimpiadi e Mondiali per i prossimi quattro anni deciso dalla Wada, l’agenzia mondiale antidoping. La Russia presenterà ricorso, ha assicurato.

Rispondendo a una domanda sull’argomento, Putin ha dichiarato che «la cosa più importante è che ogni sanzione, come avviene dai tempi del diritto romano, deve essere individuale» per fatti commessi da questa o quell’altra persona». Ma non possono esserci «sanzioni collettive».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: TuttoSport
  • 1
  • 1