Giappone

Troppe gaffe: rimosso il ministro dello Sport con delega per le Olimpiadi del 2020

L’ultima è stata di troppo

 Troppe gaffe: rimosso il ministro dello Sport con delega per le Olimpiadi del 2020

Troppe gaffe: rimosso il ministro dello Sport con delega per le Olimpiadi del 2020

TOKYO - Yoshitaka Sakurada, ministro giapponese dello Sport con la delega per le Olimpiadi estive del 2020 a Tokyo, ha presentato le dimissioni dopo l’ultima delle numerose gaffe che lo hanno visto protagonista, facendone uno dei bersagli più frequenti dei media. Durante un discorso, la settimana scorsa, riferendosi a un membro del suo partito eletto nelle aree in fase di bonifica del post Fukushima, Sakurada aveva detto che la cosa più importante accaduta nella regione era la nomina stessa del suo collega, ancora di più del processo di ricostruzione. Successivamente Sakurada si è scusato con la stampa, spiegando che non era sua intenzione offendere le persone sfollate durante il disastro del 2011.

In passato Sakurada aveva fatto una battuta di delusione espressa per la possibile assenza di medaglie, quando la campionessa di nuoto, Rikako Ikee, ha annunciato di avere la leucemia e di necessitare trattamenti. In un’altra occasione, in qualità di responsabile per la sicurezza informatica, aveva rivelato di non avere mai utilizzato un computer in vita sua e di non sapere cosa significhi una porta usb. ll premier nipponico Shinzo Abe ha subito designato il suo successore: sarà Shunichi Suzuki, 65 anni, a suo tempo già ministro dello Sport.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: TuttoSport
  • 1