Zanardi ancora sedato ma stabile

Siena

Il campione ha subito un intervento neurochirurgico per le fratture al cranio riportate nell’incidente di venerdì, quando si è scontrato contro un camion

Zanardi ancora sedato ma stabile
© EPA/GIUSEPPE LAMI

Zanardi ancora sedato ma stabile

© EPA/GIUSEPPE LAMI

Zanardi ancora sedato ma stabile
Il direttore dell’Ospedale Le Scotte di Siena, Giuseppe Olivieri. © EPA/FABIO DI PIETRO

Zanardi ancora sedato ma stabile

Il direttore dell’Ospedale Le Scotte di Siena, Giuseppe Olivieri. © EPA/FABIO DI PIETRO

(Aggiornato alle 13.38) - Seconda notte in terapia intensiva per Alex Zanardi all’ospedale di Siena, dove è ricoverato dopo l’intervento neurochirurgico per le fratture al cranio e al volto riportate nell’incidente con l’handbike contro un camion a Pienza il 19 giugno.

Le condizioni dell’ex pilota di Formula Uno e vincitore di quattro ori paralimpici nel paraciclismo, che restano gravi, sono stazionarie e continua il coma farmacologico.

Sedato, il 53.enne continua a essere ventilato meccanicamente e il monitoraggio dei parametri clinici è costante. «Ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate. È sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente. Il neuromonitoraggio ha mostrato una certa stabilità ma questo dato va preso con cautela perché resta grave il quadro neurologico» ha spiegato Sabino Scolletta, primario del reparto di emergenza dell’ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena.

Zanardi ancora sedato ma stabile

«Rispetto a quando Zanardi è arrivato al pronto soccorso le condizioni sono cambiate. Più passa il tempo e le condizioni restano stabili, meglio è. Questo ci fa ben sperare. Vuol dire che non c’è un passo indietro e questo ci dà grande fiducia». Zanardi resta in prognosi riservata.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Sport
  • 1
  • 1