A Berna i costi trasporto deducibili dalle imposte

pandemia

Il cantone concederà una deduzione per le spese di viaggio anche a chi ha lavorato in modalità telelavoro durante la pandemia da coronavirus

A Berna i costi trasporto deducibili dalle imposte
© archivio CdT

A Berna i costi trasporto deducibili dalle imposte

© archivio CdT

Nella tassazione 2020 il canton Berna concederà una deduzione per le spese di viaggio anche a chi ha lavorato in modalità telelavoro durante la pandemia da coronavirus. Lo hanno annunciato oggi alla stampa le autorità fiscali cantonali.

I contribuenti potranno ad esempio detrarre il costo di un abbonamento annuale dei trasporti pubblici anche se a causa dell’home-office non lo hanno sfruttato per tutta la sua durata. Anche i viaggi di lavoro in auto compiuti tra il 1 marzo e il 31 dicembre 2020 potranno essere calcolati senza dover presentare particolari giustificativi.

Tuttavia, la deduzione massima per le spese di viaggio rimane limitata dalla legge a 3’000 franchi per l’imposta federale diretta e a 6’700 franchi per le imposte cantonali e comunali. Secondo le autorità cantonali, non è ancora chiaro se queste detrazioni varranno anche per la dichiarazione dei redditi del 2021.

Per l’uso di stanze della propria abitazioni per svolgervi il telelavoro sono invece in vigore le stesse condizioni che vi erano prima della pandemia. Non è ad esempio previsto che si tenga conto del consumo dell’elettricità o dell’usura di un mobile. Lo stesso vale per le detrazioni riguardanti i pasti fuori casa e la cura dei bambini da parte di terzi. Potranno per contro essere menzionati tra le spese di lavoro l’acquisto di un computer o di uno schermo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1