servizi

A Ginevra sbarca la concorrenza di Uber

Da ieri nella città sulle rive del Lemano è attiva la piattaforma di trasporto francese Kapten

A Ginevra sbarca la concorrenza di Uber
Archivio CdT

A Ginevra sbarca la concorrenza di Uber

Archivio CdT

GINEVRA - Concorrenza a Ginevra per Uber, la società americana che offre un servizio di trasporto attraverso un'applicazione mobile: da ieri nello steso settore è sbarcata la piattaforma francese Kapten.

Fondata nel 2012 come Chauffeur Privé, Kapten è controllata dalla fine del 2017 del gruppo Daimler. È presente a Parigi, Lione, Cannes e Lisbona.

La società vuole essere un'alternativa a Uber, ha spiegato in una conferenza stampa ieri la responsabile svizzera Frédérique Delahaye. Per l'azienda lavorano a Ginevra sette persone. In un primo tempo saranno reclutati 300 autisti: Delahaye ha assicurato che verranno rispettate le leggi locali e che Kapten si assumerà la sua responsabilità sociale.

Il prezzo medio di una corsa dovrebbe essere di 20 franchi: l'autista sarà chiamato a versare una commissione del 25% alla piattaforma: altri operatori chiedono di più, ha sottolineato la direttrice.

Forte del suo nuovo nome Kapten persegue una strategia di espansione internazionale: il gruppo punta a offrire i suoi servizi in 15 città al di fuori della Francia e a quintuplicare il fatturato entro il 2020. Attualmente l'operatore ha circa 20'000 autisti e genera ricavi per circa 160 milioni di euro.

In Svizzera l'impresa intende in un primo tempo concentrarsi su Ginevra. Un'espansione in altre città o regioni verrà presa in considerazione solo quando anche ulteriori cantoni avranno normative chiare come quelle adottate a Ginevra. Vaud sta per esempio lavorando a una nuova legge.

Il tema dei trasporti condivisi è molto caldo in Romandia. Una settimana fa il consigliere di stato Mauro Poggia - che ha rilevato il dossier da Pierre Maudet - aveva annunciato un giro di vite contro quella che ha definito l'"uberizzazione" del mondo economico e contro la conseguente precarizzazione dei lavoratori attivi come autisti e corrieri.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Svizzera
  • 1