Addio al carro funebre: adesso «l’ultimo viaggio» si fa in bici

svizzera

Un’agenzia di pompe funebri bernese ha presentato oggi la «cargo bike» per chi vuole essere più ecologico e avere un approccio più aperto nei confronti della morte

Addio al carro funebre: adesso «l’ultimo viaggio» si fa in bici
© KEYSTONE/MARCEL BIERI

Addio al carro funebre: adesso «l’ultimo viaggio» si fa in bici

© KEYSTONE/MARCEL BIERI

Addio al carro funebre a Berna: chi vuole essere più ecologico anche nel suo «ultimo viaggio» potrà ora ricorrere a una sorta di «bicicletta funebre» adattata per il trasporto di una bara.

La particolare «cargo bike», o bicicletta da carico, è stata presentata oggi ai media. Il servizio, disponibile a partire da domani, è offerto a Berna e dintorni dall’agenzia di pompe funebri Aurora, che vuole adoperarsi a favore di un approccio più aperto nei confronti della morte.

Sarà la famiglia del defunto a decidere se la bara rimarrà visibile durante il viaggio o se dovrà essere coperta con un telone. Secondo l’agenzia di pompe funebri, ciò potrebbe aprire la strada a nuove forme di raccoglimento: i parenti in lutto potranno accompagnare a bordo delle loro due ruote il trasferimento del defunto.

Pure la Città di Berna ha dato il suo sostegno al nuovo e particolare servizio, ritenendo che sia necessario eliminare i tabù che circondano la morte.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1