Amministrazione infedele: condannato il presidente della Swiss Football League

giustizia

Il caso riguarda l’operato di Heinrich Schifferle presso il suo ex datore di lavoro, la Siska Immobilien - L’imputato è stato licenziato in tronco nel 2014 «per essersi arricchito a spese della società»

Amministrazione infedele: condannato il presidente della Swiss Football League
© CdT/Gabriele Putzu

Amministrazione infedele: condannato il presidente della Swiss Football League

© CdT/Gabriele Putzu

Non c’è stata nessuna assoluzione per il presidente della Swiss Football League Heinrich Schifferle: il Tribunale cantonale di Zurigo ha confermato la condanna per amministrazione infedele emessa dal Tribunale distrettuale di Winterthur nel 2019.

Il caso riguarda l’operato di Schifferle presso il suo ex datore di lavoro, la Siska Immobilien. L’imputato è stato licenziato in tronco nel 2014 per essersi arricchito a spese della società. Nel 2019 era stato condannato a una pena pecuniaria sospesa di 180 aliquote giornaliere da 800 franchi, per un totale di 144’000 franchi. Nella sentenza emessa oggi l’importo della condanna è stato portato a 130 aliquote giornaliere da 800 franchi.

Nel concreto, Schifferle ha ad esempio fatto assicurare la sua Aston Martin a spese dell’azienda. Oltre a questo, ha ottenuto alcuni favori: gestendo la contabilità del suo dentista, otteneva prestazioni gratuite. La sua parte dell’accordo veniva però mantenuta facendo lavorare un dipendente di Siska, durante l’orario di lavoro. In totale, l’ex datore di lavoro accusava l’imputato di 19 episodi irregolari.

Schifferle è presidente della Swiss Football League dal 2011. A fine anno, termine del suo mandato, abbandonerà la carica.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1