Ascensione, continui solleciti per la polizia zurighese

pandemia

Oltre 40 tra mercoledì sera e venerdì mattina gli interventi nella città sulla Limmat per disperdere la folla e chiudere parchi nella città sulla Limmat

Ascensione, continui solleciti per la polizia zurighese
KEYSTONE/Alexandra Wey

Ascensione, continui solleciti per la polizia zurighese

KEYSTONE/Alexandra Wey

Complice il clima caldo e assolato, le forze dell’ordine sono state molto sollecitate nel giorno dell’Ascensione a Zurigo per far rispettare le misure di protezione dal coronavirus. Tra mercoledì sera e venerdì mattina, la polizia cittadina ha effettuato 40 interventi per disperdere la folla e chiudere diversi parchi.

La polizia ha tracciato oggi in una nota un «bilancio in chiaroscuro» del primo giorno festivo dall’allentamento parziale delle misure per combattere la pandemia.

Nel giorno dell’Ascensione gli agenti hanno dovuto sgomberare l’isola di Saffa, il prato della Landiwiese e l’Arboretum, sulla riva destra del lago, come pure i parchi dei centri di quartiere di Wollishofen e Wipkingen e quelli alla Werdinsel e a Tiefenbrunnen.

Non sempre sono bastati gli avvertimenti fatti con i megafoni. In alcuni casi ci sono strati controlli di persona e multe. E le zone di svago hanno dovuto essere transennate.

Denuncia per il party di un programma tv

Nella notte della vigilia dell’Ascensione, la polizia cittadina ha inoltre dovuto interrompere una festa organizzata in un bosco a nord della città sulla Limmat dai responsabili delle trasmissioni «Bachelor» e «Bachelorette» del canale televisivo privato 3+.

La maggior parte dei festaioli si sono allontanati volontariamente all’arrivo degli agenti, mentre circa 20 persone hanno dovuto essere convinte a pulire e a lasciare il posto. Gli organizzatori del party sono stati denunciati per violazioni dell’ordinanza sul Covid-19.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1