Assicurazioni, maggior tutela per gli affiliati

sessione

Lotta alle insolvenze e agli abusi: è l’obiettivo della revisione parziale della legge sulla sorveglianza degli assicuratori (LSA) all’esame oggi del Consiglio nazionale

Assicurazioni, maggior tutela per gli affiliati
© CdT/Archivio

Assicurazioni, maggior tutela per gli affiliati

© CdT/Archivio

Proteggere gli affiliati dai rischi di insolvenza delle loro società d’assicurazione e dagli abusi, anche mediante l’obbligo di rivolgersi a un mediatore. È quanto si prefigge la revisione parziale della legge sulla sorveglianza degli assicuratori (LSA) all’esame oggi del Consiglio nazionale, in cui si prevede anche la pubblicazione delle indennità ricevute dagli intermediari non vincolati.

In futuro, qualora un’impresa assicurativi si trovasse in difficoltà finanziarie, l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) non sarebbe più tenuta ad ordinarne il fallimento, ma potrebbe anche adoperarsi per il risanamento della società.

Tale modifica tiene maggiormente conto del punto di punto di vista degli assicurati, poiché di regola hanno un maggiore interesse a proseguire i loro contratti. La regolamentazione del risanamento proposta viene a colmare questa lacuna normativa rafforzando così la protezione dei clienti.

Il progetto contempla anche l’introduzione di una categorizzazione dei clienti che permette alle società assicurative di beneficiare di agevolazioni in materia di sorveglianza se queste esercitano la loro attività esclusivamente con clienti professionisti (ad es. grandi imprese che non necessitano di particolare protezione).

Inoltre, le piccole imprese che presentano modelli aziendali innovativi, rispettando le esigenze di protezione degli assicurati, potranno essere in parte o completamente esonerate dalla sorveglianza.

Il progetto intende rafforzare la protezione dei clienti, in particolare con l’introduzione di un obbligo generale di affiliazione a un organo di mediazione. Inoltre introduce nuove disposizioni particolari per la prevenzione dei conflitti di interessi e per gli intermediari assicurativi non vincolati affinché questi pubblichino le indennità ricevute da imprese di assicurazione o da terzi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Un post negativo, oltre settecento denunce

    social media e diritto

    Un «mi piace» messo a commenti offensivi può essere punibile penalmente — È stato aperto in Vallese un caso esemplare — L’avvocato Paolo Bernasconi: «Nella pratica si viene sanzionati con una multa, ma le ripercussioni per essere stato perseguito dalla legge possono essere ben più pesanti»

  • 2

    Fermati tre pirati della strada, uno ha solo 14 anni

    zurigo

    Un 23.enne è stato fermato a Elgg dopo aver invaso la corsia opposta per eccesso di velocità, a Schlieren un 18.enne ha tentato di scappare dalla polizia ma è andato a sbattere contro un semaforo e infine il più giovane è stato denunciato alla giustizia minorile a Männedorf per aver tentato di fuggire da una pattuglia

  • 3
  • 4
  • 5

    Lenta ripresa a Kloten

    Aviazione

    Il gestore dello scalo ha annunciato che ad aprile sono transitati 325.500 passeggeri, dodici volte di più rispetto allo stesso mese del 2020

  • 1
  • 1