Bello pedalare, e non c’è da sudare

La storia

Rubbee permette di trasformare qualsiasi dueruote in una bicicletta elettrica: «E il costo è nettamente inferiore se paragonato a quello di una e-bike» afferma il rivenditore Flavien Cassier

Bello pedalare, e non c’è da sudare
© Rubbee

Bello pedalare, e non c’è da sudare

© Rubbee

Sotto questo sole è bello pedalare, sì. Ma c’è da sudare. Ricordate Francesco Baccini e i Ladri di Biciclette? Il brano, fortunatissimo, è del 1990. Oltre trent’anni dopo, però, l’orizzonte è cambiato. Grazie alle cosiddette e-bike, ma anche a un prodotto che trasforma qualsiasi dueruote «normale» in una bicicletta elettrica. Parliamo di Rubbee, un sistema facilissimo da installare e dalla resa clamorosa. Esiste in tre versioni, che differiscono per autonomia e velocità di punta. E promette, appunto, la spintarella necessaria per pedalare senza sudare. In Svizzera, soprattutto in Romandia, Rubbee sta spopolando. Tant’è che il rivenditore ufficiale sta aspettando con ansia le nuove consegne dal produttore, attese per maggio.

Ai tempi erano i camion

Rubbee non è una novità in senso stretto. Il...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1