«Ci piace sapere che stiamo meglio del vicino»

società

Gli svizzeri amano essere informati su chi abita loro accanto - Lo dice un sondaggio - La psicologa Alice Hollenstein (Uni Zurigo): «Siamo curiosi»

«Ci piace sapere che stiamo meglio del vicino»
© Shutterstock

«Ci piace sapere che stiamo meglio del vicino»

© Shutterstock

Che lavoro fa la signora che vediamo uscire presto ogni mattina? E la coppia al pianterreno è sposata? Agli svizzeri piace conoscere i dettagli della vita dei vicini. Lo indica un sondaggio, frutto di una collaborazione fra homegate.ch e Tamedia. I dati non sorprendono affatto gli esperti: l’essere umano è curioso. E cerca il paragone.

Dai dati raccolti emerge che l’85% degli intervistati conosce i nomi dei vicini, l’89% sa se i dirimpettai hanno figli, l’81% sa se hanno animali domestici, il 79% se sono sposati e il 67% anche la loro professione. Tre quarti dei partecipanti al sondaggio desidera però avere maggiori informazioni sulle persone che gli abitano attorno e circa uno svizzero su cinque (19%) ha già consultato le reti sociali, in particolare Facebook, per saperne di più. Anche le piattaforme Instagram e LinkedIn riscuotono però ampio successo quando si tratta di avere maggiori dettagli sulla vita professionale e privata di chi ci abita accanto, afferma homegate.ch.

«I dati non mi sorprendono affatto», commenta Alice Hollenstein, esperta di psicologia urbana al Centro di management urbano e di immobili dell’Università di Zurigo. «Siamo affascinati dalle altre persone. Lo indica già solo il fatto che ci piace seguirci l’un l’altro sui social. Siamo curiosi, ma abbiamo anche bisogno di paragonarci. E purtroppo – conclude Hollenstein – amiamo soprattutto scoprire che a noi le cose vanno meglio che al vicino». Magari quando si sente litigare qualcuno che ha sbadatamente lasciato le finestre aperte.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1