assicurazione

Cifre rosse per AVS, AI e IPG

Rendimento negativo degli investimenti per le tre assicurazioni sociali - L’AVS chiude il 2018 con 2,2 miliardi di disavanzo, l’AI segna un risultato negativo di -237 milioni

Cifre rosse per AVS, AI e IPG
Archivio CdT

Cifre rosse per AVS, AI e IPG

Archivio CdT

BERNA - AVS e AI hanno chiuso in rosso l’esercizio 2018. La perdita è stata accentuata dal risultato negativo degli investimenti, indica oggi in una nota compenswiss, l’organo che gestisce i Fondi di compensazione AVS/AI/IPG.

L’AVS ha terminato l’anno con un risultato di ripartizione negativo di -1,038 miliardi di franchi: ciò significa che le spese dell’assicurazione sono state maggiori dei proventi. Si tratta di una tendenza osservata sin dal 2014, viene sottolineato nel comunicato.

Il rendimento negativo degli investimenti del Fondo di compensazione AVS (-1,233 miliardi) ha poi ulteriormente pesato sulla performance, facendola piombare ancor più nelle cifre rosse. Gli interessi sul debito versati dall’AI (51 milioni) hanno contribuito solo marginalmente, calando rispetto ai 114 milioni del 2017, quando il tasso era ancora dell’1%, contro lo 0,5% attuale. Il risultato d’esercizio globale dell’assicurazione ha pertanto evidenziato una perdita di 2,220 miliardi (+1,087 miliardi nel 2017).

Per quanto riguarda l’AI, il risultato di ripartizione (-65 milioni) è fortemente peggiorato a causa della conclusione del periodo di finanziamento supplementare. Il Fondo in effetti ha beneficiato dal gennaio 2011 al dicembre 2017 di circa un miliardo di franchi grazie al prelievo dello 0,4% dell’IVA.

Aggiungendo il deficit di 172 milioni scaturito dagli investimenti, l’AI ha chiuso il 2018 con un risultato d’esercizio negativo di -237 milioni (+1,122 miliardi un anno fa), che non consente la riduzione del debito nei confronti dell’AVS. Esso rimane quindi stabile a 10,284 miliardi, sottolinea compenswiss.

Ha invece archiviato lo scorso anno con un profitto il regime delle IPG: il risultato di ripartizione si è stabilito a 26 milioni di franchi, contro i -49 milioni del 2017. Tuttavia, a seguito delle perdite accusate dagli investimenti finanziari (-37 milioni), il risultato d’esercizio è stato inferiore a quello precedente: -11 milioni contro +12 milioni.

Complessivamente, prosegue compenswiss, i contributi di assicurati e datori di lavoro all’AVS, all’AI e al regime delle IPG sono aumentati dell’1,8% per ciascuna assicurazione sociale. Il patrimonio totale dell’AVS ha conseguito un rendimento del -4,14%, quello dell’AI uno del -4,06% e quello delle IPG uno del -4,19%.

L’importo del patrimonio che consente di coprire le eventuali perdite derivanti dai conti d’esercizio delle tre assicurazioni sociali raggiunge ormai il 66,7% delle spese totali annue dell’AVS, il 44,8% di quelle dell’AI e il 50,8% di quelle delle IPG.

Infine, il capitale complessivo dei Fondi di compensazione ammontava al 31 dicembre 2018 a 34,375 miliardi (36,870 miliardi a fine 2017), così ripartiti: 29,369 miliardi dell’AVS, 4,151 miliardi dell’AI e 855 milioni delle IPG.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1