Confermati due casi di Omicron in Svizzera

Pandemia

Il sospetto è ora certezza: la nuova variante del coronavirus è presente nel nostro Paese

Confermati due casi di Omicron in Svizzera
© EPA

Confermati due casi di Omicron in Svizzera

© EPA

(Aggiornato alle 21.43) Uno dei due casi svizzeri di variante Omicron del Covid-19 confermati oggi in serata dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) è nel canton Basilea Città e la persona si trova in isolamento. Lo ha riferito il dipartimento cantonale della sanità.

L’UFSP ha confermato su Twitter verso le 19.30 che due persone, in contatto fra di loro, sono risultate positive alla variante Omicron e che si trovano in isolamento. Si tratta dei primi casi confermati in Svizzera della variante scoperta in Sudafrica.

Già domenica l’UFSP aveva segnalato il sospetto di un’infezione da variante Omicron in una persona tornata dal Sudafrica circa una settimana fa. La stessa persona era stata posta in isolamento e tutti i suoi contatti in quarantena, compresi i guariti e i vaccinati.

Negli ultimi giorni, sempre più paesi hanno segnalato infezioni con la variante Omicron del virus SARS-Cov-2. Venerdì, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha classificato tale variante come «preoccupante» a causa del suo gran numero di mutazioni.

Sempre più paesi hanno segnalato infezioni con la nuova variante. Da venerdì alle 20 solo gli svizzeri e i residenti in Svizzera possono rimpatriare da un paese dove è stata rilevata la variante Omicron. Devono comunque presentare un test Covid 19 negativo e andare in quarantena per 10 giorni, anche se guariti o vaccinati. Attualmente la lista comprende 23 paesi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    La Svizzera è nel mirino dei criminali informatici

    Sicurezza digitale

    Un numero crescente di aziende e istituzioni della Confederazione è vittima di attacchi – Secondo il delegato del Centro nazionale per la cibersicurezza Florian Schütz, «molte imprese elvetiche hanno ancora misure di protezione insufficienti»

  • 2

    Test necessari o ingiustificati?

    Domande e risposte

    Il 13 febbraio si voterà sull’iniziativa «Sì al divieto degli esperimenti sugli animali e sugli esseri umani - Sì ad approcci di ricerca che favoriscano la sicurezza e il progresso» - Ecco, in sei punti, il contesto e gli argomenti dei sostenitori e degli oppositori

  • 3

    «Costi della salute alle stelle», ma i medici scuotono la testa

    Sanità

    Santésuisse avverte: nel 2021 l’aumento è del 5%, i premi potrebbero aumentare parecchio — Lievitati in particolare gli oneri per la fisioterapia, il settore ambulatoriale e le cure a domicilio — Franco Denti: «Conclusioni tratte in modo intellettualmente scorretto»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1