Coronavirus: i contagi salgono a 4 e arrivano anche nei Grigioni

Svizzera

Dopo il 70.enne ticinese e l’informatico di 28 anni residente a Ginevra, due infetti anche nei Grigioni - Ci sarebbe anche un caso positivo nel canton Argovia, ma mancano ancora conferme dal laboratorio ginevrino

Coronavirus: i contagi salgono a 4 e arrivano anche nei Grigioni
© EPA/ALEX PLAVEVSKI

Coronavirus: i contagi salgono a 4 e arrivano anche nei Grigioni

© EPA/ALEX PLAVEVSKI

(Aggiornato alle 10.25) I casi di contagio da coronavirus in Svizzera salgono a 4. Un informatico di 28 anni residente a Ginevra, da poco tornato da Milano, e due casi nei Grigioni.

L’uomo ginevrino è tornato dal capoluogo lombardo tre giorni fa, ha detto Laurent Paoliello, portavoce del dipartimento della salute di Ginevra. Al suo ritorno, ha contattato un medico che ha poi ordinato un test. Mercoledì sera il risultato è stato positivo. L’informatico, che presenta lievi sintomi, è stato ricoverato all’ospedale universitario di Ginevra. Dopo l’indagine ambientale, una quindicina di persone dell’entourage professionale e privato dell’uomo sono state poste in quarantena al loro domicilio.

Per quanto riguarda i due casi nei Grigioni, i due pazienti, che pur presentando sintomi sono in buone condizioni di salute, sono ricoverati in ospedale per precauzione e ben curate, hanno comunicato oggi le autorità girgionesi.

Secondo le autorità, anche nel canton Argovia un tampone sarebbe risultato positivo. Tuttavia manca ancora la conferma da parte del laboratorio di riferimento a Ginevra che dovrebbe arrivare in mattinata.

L’Ufficio federale di sanità pubblica (UFSP) terrà oggi alle 14 una conferenza stampa sulla situazione coronavirus in Svizzera.

Il primo caso, ricordiamo, è stato confermato martedì. Si tratta di un 70.enne ticinese ricoverato alla Clinica Luganese Moncucco. Si era recato il 15 febbbraio a una manifestazione nei dintorni di Milano e il 17 febbraio aveva manifestato i primi sintomi. L’uomo, ha ricordato ieri il medico cantonale Giorgio Merlani, sta bene e sarebbe già stato dimesso se non fosse risultato positivo al contagio.

Ricordiamo che tutte le informazioni, le domande più frequenti e le misure annunciate, sono disponibili e consultabili sul sito dell’Ufficio del medico cantonale.

Da oggi è attiva anche la hotline ticinese allo 0800 144 144.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 ats
  • 2 Coronavirus
  • 3 Red. Online
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 2

    Cresce la fiducia degli svizzeri nell’esecutivo

    coronavirus

    In base a un sondaggio della SSR, la percentuale di cittadini che sostiene la leadership politica è aumentata dal 61 al 67% in due settimane - L’urgenza percepita dalla popolazione sembra spostarsi verso l’economica e soprattutto l’ammortizzazione sociale

  • 3

    Simonetta Sommaruga in visita nel canton Vaud

    coronavirus

    La presidente della Confederazione ha visitato le urgenze e le cure intensive dell’Ospedale universitario di Losanna (CHUV), dicendosi «profondamente commossa e piena di gratitudine» per il personale curante

  • 4

    Superata la «prova del nove» per la Pasqua

    pandemia

    Le autorità hanno osservato che le misure introdotte sono state comprese dalla popolazione - Nuovo incontro informativo con la stampa per aggiornare la popolazione sulla situazione legata al coronavirus nel paese - LA DIRETTA DA BERNA

  • 5

    Lavoro ridotto alla SSR

    coronavirus

    L’annullamento delle grandi manifestazioni sportive e culturali e il netto calo degli introiti pubblicitari hanno costretto il Comitato direttivo a introdurre la misura per alcuni settori dell’azienda

  • 1
  • 1