logo

Nick Hayek ha guadagnato 6,97 milioni nel 2017

La remunerazione del CEO di Swatch è aumentata - Le componenti principale del suo reddito sono un salario base di base di 1,56 milioni di franchi, un bonus di 3,12 milioni e azioni per 1,68 milioni

Zocchetti
 
14
marzo
2018
08:39
ats

ZURIGO - Aumenta la remunerazione del CEO del gruppo orologiero Swatch, Nick Hayek: nel 2017 è infatti stata di 6,97 milioni di franchi rispetto ai 6,13 milioni dell'anno precedente. Lo indica il rapporto dell'impresa pubblicato oggi. La somma si compone del suo salario di base che è stato di 1,56 milioni di franchi (1,50 milioni nel 2016), al quale si sono aggiunti bonus per 3,12 milioni (2,81 milioni l'anno precedente), e opzioni su azioni per 1,68 milioni (1,33 milioni nel 2016), indica il rapporto.

La somma totale pagata da Swatch nel 2017 alla direzione generale nel suo insieme - composta di sette membri - ha raggiunto i 33,53 milioni di franchi contro i 32,58 milioni nel 2016. I sei membri del consiglio di amministrazione hanno da parte loro percepito l'anno scorso 5,19 milioni di franchi (4,59 milioni nel 2016), di cui 4,38 milioni di franchi (3,87 milioni nel 2016) sono andati alla presidente dell'organo di sorveglianza Nayla Hayek, sorella del CEO del gruppo orologiero. Leggera progressione della retribuzione - passata da 26,45 milioni nel 2016 a 26,57 milioni di franchi l'anno scorso - anche per gli altri membri della direzione.

Swatch Group si rallegra dell'ottimo esercizio 2017 e conta di proseguire su questa via nei prossimi mesi, nel quadro di un contesto favorevole per l'orologeria. "Il sole fuori dalla finestra riflette la situazione vissuta da Swatch Group nel 2017", ha affermato il presidente della direzione Nick Hayek in occasione della conferenza stampa di bilancio oggi a Bienne (BE). Egli ha sottolineato la "forte accelerazione nel secondo semestre", in particolare negli ultimi tre mesi dell'anno. E questa tendenza è proseguita tra gennaio e marzo di quest'anno, con un invigorimento della crescita delle vendite. "Attraversiamo dei mesi che possono essere considerati tra i migliori nella storia del gruppo", ha sostenuto Hayek, secondo cui "non c'è alcuna ragione per non continuare in questo senso" nel resto dell'anno.

Prossimi Articoli

Ritirato il ricorso contro il rilascio di un assassino

Berna: l'uomo che uccise una tassista potrà uscire dopo 20 anni di prigione - La perizia sottolinea che l'importante è che continui a seguire le cure

Svizzera: in 5,8 milioni hanno la patente dell'auto

Sono più di 80 mila quelli che hanno conseguito l'esame l'anno scorso: neopatentati in lieve calo

Competitività digitale, Svizzera quinta al mondo

La Confederazione guadagna terreno grazie ai progressi nella preparazione al futuro digitale

Edizione del 19 giugno 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top