logo

Brucia bus, tunnel del San Bernardino chiuso

Circa trenta le persone fatte scendere dal veicolo - Forti disagi al traffico sull'A13 e al San Gottardo - La chiusura potrebbe durare a lungo: con il weekend di Pentecoste alle porte sulle strade potrebbe essere il caos

 
18
maggio
2018
14:13
Red. Online

SAN BERNARDINO - Un autobus con targhe tedesche in fiamme nella galleria del San Bernardino sta creando grandi disagi al traffico. Quest'oggi, poco dopo le 13.30, per motivi ancora sconosciuti, il veicolo che transitava nel tunnel ha preso fuoco. Circa trenta persone sono state fatte scendere e allontanate dall'autobus e, secondo quanto comunicato dalla Polizia cantonale grigionese, un paio di loro sarebbero state visitate dal personale sanitario per un principio di intossicazione. Non vi sarebbero feriti e anche le vetture presenti al momento dell'incendio hanno potuto lasciare il luogo dell'incendio.

La galleria è stata immediatamente chiusa in entrambe le direzioni per motivi di sicurezza. Un denso fumo nero si è sprigionato dal tunnel invadendo anche le zone circostanti. Davanti ai due portali della galleria si sono formate delle lunghe code di automobili. Stando alla polizia cantonale grigionese, i veicoli diretti verso sud vengono deviati sulla strada del passo del San Bernardino, mentre i viaggiatori che si dirigono verso nord devono tornare indietro e passare dalla A2 del San Gottardo.

Sempre secondo la polizia dei Grigioni, la chiusura della galleria potrebbe durare anche tutto il fine settimana. Un evento questo che potrebbe creare non pochi problemi al traffico, visto che a causa del ponte della Pentecoste, molti si dirigeranno verso il Ticino o verso l'Italia. Infatti, quando in prossimità della galleria del San Gottardo, le code toccano i 6 km, solitamente si consiglia di passare proprio dalla A13 del San Bernardino e questo, in caso di una prolungata chiusura, non sarà possibile anche se in alternativa si potrà circolare dal passo del San Bernardino.

Prossimi Articoli

Ghiacciaio del Gauli: recuperati i rottami del Dakota

Il velivolo era precipitato sul ghiacciaio del Gauli il 19 novembre 1946

Mosca convoca l'ambasciatore svizzero

Le autorità russe hanno convocato oggi l'ambasciatore svizzero e quella olandese per denunciare le "accuse infondate" secondo le quali spie di Mosca hanno tentato di operare cyberattacchi nella Confederazione

La Svizzera continuerà a rinviare i rifugiati verso l'Italia

Simonetta Sommaruga conferma, non saranno interrotti gli espatri dei profughi senza diritto d'asilo verso l'Italia

Edizione del 19 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top