Zurigo

Acqua «privata», il confronto è bollente

Il 10 febbraio il cantone voterà sulla revisione della legge sulla gestione delle risorse idriche - Il tema più scottante: la commercializzazione - Filippini: «Occasione persa per il settore pubblico»

Acqua «privata», il confronto è bollente
Investimenti - Il mercato dell’acqua può attrarre società private a fare affari con i Comuni. (Foto Reguzzi)

Acqua «privata», il confronto è bollente

Investimenti - Il mercato dell’acqua può attrarre società private a fare affari con i Comuni. (Foto Reguzzi)

Il 10 febbraio nel canton Zurigo si voterà la nuova legge cantonale sull’acqua. Un dossier discusso per tre anni dal Gran Consiglio per sostituire i due testi di legge (ormai obsoleti) attualmente in vigore e che comprende vari aspetti della gestione dell’acqua, come l’uso sostenibile delle risorse idriche, la rinaturazione dei bacini e la protezione da inondazioni. A rendere davvero...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

Ultime notizie: Cronaca