Barbara Gisy: "Sarei una presidente dell'USS più credibile"

BERNA - "Come donna sarei una presidente dell'Unione sindacale svizzera più credibile". Lo afferma la consigliera nazionale sangallese Barbara Gysi (PS), che spinge anche per la settimana lavorativa di quattro giorni e per una tassa di solidarietà da imporre a tutti i salariati, indipendentemente dall'affiliazione a un sindacato. "La corsa per la presidenza dell'USS è più aperta di quanto si potrebbe credere secondo le notizie sui media", afferma la Gysi in un'intervista pubblicata oggi dal Blick, non nascondendo che gli osservatori mettono il consigliere di Stato vodese Pierre-Yves Maillard in pole position.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
    ecommerce

    Lo shopping online ti attira? Attenzione alle recensioni «fake»

    Sono sempre di più gli elvetici ad affidarsi al web per gli acquisti, ma secondo uno studio della Commissione europea, la maggior parte dei siti non fornisce informazioni veritiere ai consumatori per una scelta ponderata - Ne abbiamo parlato con Lorenzo Cantoni, professore ordinario all’USI e direttore dell’Istituto di tecnologie digitali per la comunicazione

  • 2
    Giustizia

    Primo giorno del processo a Pierin Vincenz

    Il procedimento è entrato nel vivo questo pomeriggio con la deposizione dell’ex-CEO di Raiffeisen - In prima battuta il Tribunale distrettuale di Zurigo si è occupato delle richieste di sospensione presentate da vari difensori, tutte respinte

  • 3
    Pandemia

    Long COVID, la chiave è nelle immunoglobuline?

    Immunologi zurighesi hanno scoperto i segnali nel sangue dei pazienti malati di coronavirus che potrebbero predire anticipatamente lo sviluppo degli effetti a lungo termine dell’infezione - Questo «apre la porta a trattamenti mirati»

  • 4
  • 5
  • 1