Barbara Gisy: "Sarei una presidente dell'USS più credibile"

BERNA - "Come donna sarei una presidente dell'Unione sindacale svizzera più credibile". Lo afferma la consigliera nazionale sangallese Barbara Gysi (PS), che spinge anche per la settimana lavorativa di quattro giorni e per una tassa di solidarietà da imporre a tutti i salariati, indipendentemente dall'affiliazione a un sindacato. "La corsa per la presidenza dell'USS è più aperta di quanto si potrebbe credere secondo le notizie sui media", afferma la Gysi in un'intervista pubblicata oggi dal Blick, non nascondendo che gli osservatori mettono il consigliere di Stato vodese Pierre-Yves Maillard in pole position.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1