Mobilità

Ecco le giornate da bollino rosso per il traffico festivo

L’Ufficio federale delle strade (USTRA) ha comunicato quali saranno le date in cui, tra fine maggio e metà giugno, si prevedono colonne in tutta la Svizzera

Ecco le giornate da bollino rosso per il traffico festivo
Una delle immancabili colonne al tunnel del San Gottardo (foto Putzu)

Ecco le giornate da bollino rosso per il traffico festivo

Una delle immancabili colonne al tunnel del San Gottardo (foto Putzu)

BERNA - Tra fine maggio e metà giugno si prevede traffico intenso sulle strade svizzere in occasione delle imminenti festività, in particolare durante i ponti dell’Ascensione (30 maggio), Pentecoste (9 e 10 giugno) e in concomitanza con il Corpus Domini (20 giugno). Anche sull’A13 del San Bernardino si attendono code e rallentamenti. I disagi alla circolazione dovuti agli spostamenti per ferie e festività saranno particolarmente marcati sull’A2, soprattutto nei pressi della galleria del San Gottardo, ma anche sull’A13, la strada del San Bernardino. In caso di bel tempo, inoltre, si prevede un aumento del traffico durante i fine settimana in tutta la Svizzera.

Le giornate da bollino rosso, con il massimo traffico secondo l’Ufficio federale delle strade (USTRA), saranno: 25-26 maggio, 29-30 maggio, 2 giugno, 7-8 giugno, 10 giugno.

Inoltre traffico piuttosto intenso è previsto domani, il 31 maggio, il 1 giugno, 3 giugno, 9 giugno, 11 giugno, 14-15-16 giugno, 21-22-23 giugno, 28-29-30 giugno.

Oltre che la galleria del San Gottardo, l’USTRA indica come tratte piuttosto critiche: Spiez – Kandersteg, Gampel – Goppenstein (rientri), Brunnen – Flüelen (Axenstrasse), Raron – Briga, Bellinzona – Locarno, oltre a diverse strade principali dell’Oberland bernese, dei Grigioni e delle valli laterali vallesane. Possibili rallentamenti e attese anche ai valichi di frontiera di Au, Coblenza, St. Margrethen e Thayngen. Invece le stazioni di carico dei treni navetta all’inizio dell’estate sono generalmente meno utilizzate, per questo non sono da prevedere grandi i tempi d’attesa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1