Exit: aiuti al suicidio solo a persone in grado di intendere e di volere

L'assemblea dell'associazione, riunita oggi a Zurigo, ha respinto a grande maggioranza la proposta di accordare assistenza anche a pazienti incapaci di discernimento

ZURIGO - Per ricevere un aiuto al suicidio da parte di Exit è necessario essere in grado di intendere e di volere. L'assemblea dell'associazione, riunita oggi a Zurigo, ha respinto a grande maggioranza la proposta di accordare assistenza anche a pazienti incapaci di discernimento.

L'assemblea ha pure confermato la presidente, l'avvocata Saskia Frei, e la direzione. L'organizzazione di aiuto al suicidio conta circa 100'000 membri. Nel 2015, 995 persone hanno fatto ricorso all'associazione per un accompagnamento alla morte.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1