Fermati 4 giovani per l'omicidio al parco di Yverdon

Due sono minorenni - Un 19.enne spagnolo ha ammesso di aver sparato alla vittima

Fermati 4 giovani per l'omicidio al parco di Yverdon

Fermati 4 giovani per l'omicidio al parco di Yverdon

LOSANNA - La polizia vodese ha posto in carcere preventivo quattro giovani, due dei quali minorenni, in relazione all'omicidio perpetrato sabato 17 novembre in un parco di Yverdon-les-Bains. Al termine di un interrogatorio, uno di loro, un 19.enne spagnolo domiciliato nella Vallée de Joux, ha ammesso di aver sparato alla vittima.

Lo indica la polizia cantonale in una nota odierna, precisando che il ragazzo è noto ai servizi per atti violenti, infrazioni contro il patrimonio e alla legge sugli stupefacenti. Un secondo individuo, uno svizzero di 21 anni domiciliato a Vallorbe, lo ha accompagnato la sera dell'omicidio, facendogli da conducente. Anch'egli ha riconosciuto i fatti.

Oltre a loro, due quindicenni domiciliati nella Vallée de Joux sono stati interpellati a casa oggi stesso. Sono stati ascoltati dagli ispettori per capire il loro ruolo nella vicenda e anche nei loro confronti è stata decisa la detenzione preventiva.

Stando ai primi elementi dell'inchiesta, la vittima aveva appuntamento al parco attorno alle 22.00 per vendere marijuana. In circostanze ancora da accertare, il 21 enne è stato ferito mortalmente alla testa. La droga, 500 g, è stata trovata accanto al suo corpo. Dalla sera dell'omicidio sono stati impegnati sul caso un centinaio di agenti di polizia. Oltre trenta persone sono state ascoltate dagli inquirenti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1