Giovane accoltellato a Zurigo, è grave

La polizia intervenuta per il fatto di sangue sul lungolago è stata presa di mira da un gruppo di tifosi dell'FCZ mascherati - Feriti due agenti

Giovane accoltellato a Zurigo, è grave

Giovane accoltellato a Zurigo, è grave

ZURIGO - Petardi e bidoni della spazzatura in fiamme, urla e gente che scappava. È la scena a cui hanno assistito sabato sera, verso le 23, alcuni testimoni dei disordini avvenuti a Zurigo sul lungolago, intervistati dal Blick. . 

La polizia era intervenuta in tarda serata a causa di un accoltellamento sull'Utoquai a Zurigo: un 18.enne apolide era stato gravemente ferito con un'arma da taglio nel corso di un litigio, sorto per motivi ancora da chiarire. Anche due altri ragazzi, un siriano e un libico, erano stati feriti leggermente, mentre gli autori dell'aggressione erano in fuga. Improvvisamente gli agenti  e soccorritori arrivati sul posto sono stati presi di mira da un gruppo di hooligan mascherati del FC Zurigo. I tifosi hanno iniziato a tirare sassi e bottiglie di vetro alle autorità e ai sanitari. Due agenti sono rimasti feriti. La pattuglia sul posto ha immediatamente chiamato rinforzi. Giunti sul posto, questi hanno fatto uso di un idrante, gas lacrimogeni e proiettili di gomma per disperdere gli hoolingan. La situazione è stata ripristinata solo dopo la una di notte. L'area è rimasta chiusa al traffico per circa due ore. Un 18.enne è stato arrestato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1