Hacker invitati a testare il sistema di voto della Posta

La resistenza del programma sarà messa alla prova - Chi riuscirà a piratare il sistema sarà ricompensato con 250 mila franchi

Hacker invitati a testare il sistema di voto della Posta

Hacker invitati a testare il sistema di voto della Posta

BERNA - Hacker di tutto il mondo unitevi: nel corso del primo trimestre dell'anno prossimo, infatti, siete invitati a testare la resistenza del programma per il voto elettronico messo a punto dalla Posta. Lo scrive la "NZZ am Sonntag" in edicola oggi, citando fonti della Cancelleria federale.

Stando al domenicale, sarebbero a disposizione addirittura 250 mila franchi di ricompensa per chi riuscirà ad attaccare, manipolare o "piratare" il sistema elaborato dal Gigante giallo, uno dei due approvati in Svizzera per il voto elettronico.

Un portavoce della Cancelleria federale ha dichiarato al domenicale che la Confederazione auspica che partecipi il maggior numero di hacker possibile. Per questo il test deve essere attrattivo. la prova durerà quattro settimane. Gli interessati possono già iscriversi via Internet presso la Posta svizzera.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1