In Svizzera 36 morti in incidenti aerei

Bilancio

Nel 2018 è stata registrata la cifra più alta da diversi anni: il dato fortemente influenzato dal crash di un Ju-52 nei Grigioni, costato la vita a 20 persone

 In Svizzera 36 morti in incidenti aerei

In Svizzera 36 morti in incidenti aerei

BERNA - L’anno scorso 36 persone sono morte in incidenti aerei in Svizzera, la cifra più alta da diversi anni. Il dato - fortemente influenzato dal crash di un Ju-52 nei Grigioni, costato la vita a 20 persone - emerge dal rapporto annuale del Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI).

Gli incidenti aerei sono stati 31, cui vanno aggiunti 68 cosiddetti inconvenienti gravi. Il SISI non si occupa comunque solo di aviazione, bensì anche di ferrovia, impianti a fune, autobus, navigazione interna e marittima: in questi ambiti i sinistri sono stati 177, con 32 decessi, numero più elevato dal 2012.

Complessivamente nel 2018 sono stati inoltrati ai funzionari 1860 notifiche relative a eventi imprevisti, ossia incidenti ed eventi pericolosi di altra natura in tutti gli ambiti in questione, un numero in sensibile aumento. In 132 casi, vale a dire nel 7% circa delle notifiche, il SISI ha aperto un’inchiesta sulla sicurezza.

Globalmente sono state portate a termine 115 indagini, di cui 69 inchieste sommarie su eventi imprevisti di minore portata. Nel corso dell’anno in esame il SISI ha inoltre pubblicato 35 rapporti finali e 70 rapporti sommari. Nell’ambito delle proprie indagini, nel 2018 ha emanato complessivamente 15 raccomandazioni di sicurezza e 17 avvisi di sicurezza. Alla fine dell’anno erano ancora in corso 189 inchieste.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1