fuoco

Incendio nella prigione centrale di Friburgo

Fiamme in una delle celle del penitenziario, evacuati in cortile i detenuti - Aperta un’inchiesta per determinare le cause del rogo

Incendio nella prigione centrale di Friburgo
Foto Polizia cantonale Friburgo

Incendio nella prigione centrale di Friburgo

Foto Polizia cantonale Friburgo

FRIBURGO - Un incendio è scoppiato stamane nella prigione centrale di Friburgo. La guardie carcerarie sono riuscite a spegnere le fiamme prima dell’arrivo dei pompieri. Nessuno è rimasto ferito. Ventiquattro detenuti sono stati temporaneamente sfollati nel cortile.

L’allarme è stato lanciato verso le 9:20 dopo che del fumo nero proveniente da una cella del secondo piano si è propagato nei corridoi, riferisce un comunicato della polizia cantonale friburghese.

Il personale delle ambulanze ha controllato i detenuti e le guardie per assicurarsi che non fossero intossicati dal fumo. Nessuno di loro ha richiesto cure.

I vigili del fuoco hanno poi ventilato l’edificio per diverse ore prima che i prigionieri potessero tornare nelle loro celle.

L’ammontare dei danni non è ancora valutato. È in corso un’indagine per determinare la cause del sinistro e in che misura potrebbe avere un legame con l’incendio scoppiato esattamente due settimane fa, anch’esso in una cella di un detenuto.

Quest’ultimo, di 20 anni, era stato ricoverato con un elicottero della Rega in una clinica specializzata di Ginevra per una forte intossicazione da fumo.

Anche in quell’occasione quando i pompieri sono intervenuti, gli addetti del carcere erano già riusciti a domare le fiamme. Pure allora i detenuti erano stati allontanati dalle celle per consentire l’areazione dei locali invasi dal fumo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1