Rogo

L’incendio sarebbe stato appiccato dal padre

L’uomo è morto in una palazzina di Coira insieme ai figli di 3 e 8 anni - In ospedale sei inquilini e due pompieri

 L’incendio sarebbe stato appiccato dal padre

L’incendio sarebbe stato appiccato dal padre

COIRA - Sarebbero un bambino di 3 anni, sua sorella di 8 e il loro padre 33.enne, originario della Repubblica Dominicana, le vittime dell’incendio scoppiato domenica notte attorno alle 3 in una palazzina di Coira (Vedi Suggeriti). È quanto emerso dalle prime indagini della Polizia cantonale grigionese. Secondo le autorità la natura del rogo sarebbe dolosa, sarebbe infatti stato il padre ad aver deliberatamente causato l’incendio. L’esplosione sembra stata provocata da una sostanza accelerante. Sul caso indagano il Ministero pubblico e la Polizia cantonale dei Grigioni.

Le 48 persone sfollate dai soccorritori sono state portate in un locale nelle vicinanze e sono state assistite da un apposito team. Sei inquilini dello stabile e due pompieri sono stati portati in ospedale per sospetta intossicazione da fumo. Una parte degli sfollati ha potuto rientrare a casa stamani, ha affermato il portavoce della polizia Markus Walser. Prima di permettere ad altri inquilini di tornare nel loro alloggio è necessario stabilirne l’abitabilità, ha precisato. Sul posto sono intervenuti soccorritori da Coira, ma anche da Schiers e Thusis. Allo spegnimento hanno partecipato 70 pompieri, che già in mattinata avevano completamente domato le fiamme.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Cronaca
  • 1