La COMCO approva Sunrise-UPC

telecomunicazioni

Secondo la Commissione della concorrenza la concentrazione non crea né rafforza una posizione dominante sui mercati analizzati

 La COMCO approva Sunrise-UPC
©CdT/Archivio

La COMCO approva Sunrise-UPC

©CdT/Archivio

La Commissione della concorrenza (COMCO) ha esaminato la concentrazione tra UPC e Sunrise. La concentrazione non crea né rafforza una posizione dominante sui mercati analizzati. Per tale motivo la COMCO autorizza la concentrazione.

Con la ripresa di UPC e della sua infrastruttura di rete via cavo, Sunrise diventa la seconda più grossa società di telecomunicazione in Svizzera. Come Swisscom, Sunrise potrà così offrire in Svizzera attraverso una propria infrastruttura dei servizi di telefonia fissa e mobile, d’internet a banda larga e di TV digitale. Contrariamente alla concentrazione Sunrise/Orange, che è stata vietata dalla COMCO nell’aprile 2010, le parti alla concentrazione si completano in diversi settori.

La COMCO ha esaminato attentamente la concentrazione per quanto riguarda l’esistenza di un’eventuale posizione dominante collettiva con Swisscom. Tale possibilità non sussiste, come anche una coordinazione tra le due imprese appare poco probabile, dato che le parti alla concentrazione e Swisscom sono organizzate in maniera differente. Pertanto, la COMCO prevede che tramite questa ripresa vi sarà un rafforzamento della concorrenza. Sunrise ha espresso pubblicamente la sua intenzione di voler offrire in futuro dei prodotti attrattivi ad un prezzo vantaggioso e con un’alta qualità del servizio, al fine di guadagnare parti di mercato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1