Meeting G20

Maurer incontra il primo ministro giapponese

Tanti temi sul tavolo, sia regionali che globali, come la revisione dell’accordo bilaterale di libero scambio e partenariato

Maurer incontra il primo ministro giapponese
(fotogonnella)

Maurer incontra il primo ministro giapponese

(fotogonnella)

BERNA - In data odierna, il presidente della Confederazione Ueli Maurer è stato ricevuto dal primo ministro giapponese Shinzô Abe. Il colloquio si è svolto all’insegna delle eccellenti relazioni che Svizzera e Giappone intrattengono da molti anni. Oltre ai temi regionali, sono state trattate anche le principali questioni relative al sistema finanziario ed economico globale, già discusse dal presidente della Confederazione nell’incontro dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del G20 («Finance Track») tenutosi a Fukuoka durante il fine settimana. Durante il colloquio con Shinzô Abe, il presidente della Confederazione ha lodato i contributi del Giappone, che ha ringraziato per aver invitato la Svizzera a partecipare al «Finance Track». Ueli Maurer ha ribadito il sostegno della Svizzera a favore di un sistema commerciale multilaterale basato su regole, ponendo l’accento sui numerosi interessi e valori che il Giappone condivide con il nostro Paese. Entrambe le parti hanno evidenziato le straordinarie relazioni economiche esistenti e discusso degli strumenti e delle possibilità atti a intensificarle ulteriormente.

Il presidente della Confederazione ha riaffermato la volontà della Svizzera di rivedere l’accordo bilaterale di libero scambio e di partenariato, applicato con efficacia da un decennio. Il colloquio ha toccato anche temi regionali concernenti la penisola coreana, la Cina e l’Iran, come pure una possibile collaborazione nel settore della cibersicurezza.

Il presidente della Confederazione e il primo ministro giapponese si sono confrontati su alcune delle principali sfide concernenti il sistema finanziario ed economico globale, tra cui la digitalizzazione e gli investimenti sostenibili. Su questi temi verteva anche l’incontro dei ministri delle finanze e dei governatori delle banche centrali del G20 svoltosi a Fukuoka. Per quanto riguarda l’imposizione dell’economia digitale, il presidente della Confederazione Ueli Maurer ha sottolineato la necessità di una soluzione fiscale basata sul consenso e la volontà della Svizzera di tassare gli utili laddove venga realizzato valore aggiunto. La Svizzera continuerà a partecipare attivamente alle discussioni. Inoltre, ha accolto con favore gli importanti lavori condotti sotto la presidenza giapponese del G20, che promuovono investimenti volti a realizzare nel lungo termine infrastrutture sostenibili. È stata sollevata anche l’importanza della questione dell’invecchiamento della popolazione affrontata nel quadro del G20.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1