Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Stralciata la decisione della popolazione di trasferire la località nel canton Giura - Gli autonomisti: "Calpestata la democrazia"

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato
Valentin Zuber, sinsitra, portavoce del comitato Moutier Città Giurassiana et Pierre-Andre Comte, destra, segretario del movimento autonomista giurassiano

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Valentin Zuber, sinsitra, portavoce del comitato Moutier Città Giurassiana et Pierre-Andre Comte, destra, segretario del movimento autonomista giurassiano

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

Moutier resta nel canton Berna: voto annullato

BERNA - Il voto del 18 giugno 2017 sul trasferimento di Moutier dal canton Berna al canton Giura è stato annullato. A riferirlo è Pierre-André Comte, segretario generale del Mouvement autonomiste jurassien (MAJ). La Prefettura del Giura Bernese, accogliendo i ricorsi sul tema, ha infatti cassato il voto con cui i cittadini della cittadina del Giura bernese avevano deciso, con 137 voti di scarto (2'067 "sì", ossia il 51,72%, contro 1'930 "no" e 45 schede bianche) di unirsi al cantone del Giura. Gli autonomisti: "È una decisione politica" "Siamo di fronte a un diniego di giustizia, si tratta di una decisione politica". Così ha commentato ai giornalisti Pierre-André Comte, segretario generale del Mouvement autonomiste jurassien (MAJ), la decisione della prefetta del Giura bernese Stéphanie Niederhauser di invalidare il voto sul trasferimento di Moutier dal canton Berna al canton Giura.

"Non accetteremo che ci venga rubata la vittoria ottenuta il 18 giugno 2017", ha aggiunto Comte, ribadendo che la campagna è stata regolare e posta sotto la sorveglianza di osservatori federali.

"Reagiremo di conseguenza", ha proseguito il militante, il quale ha rincarato la dose affermando che la prefettura ha agito "su ordine del governo bernese". Per il portavoce del comitato Moutier Ville jurassienne, Valentin Zuber, la questione giurassiana è ora rilanciata.

Secondo gli attivisti, l'esecutivo del canton Berna sta calpestando la democrazia. Zuber, pur invitando alla calma, ha promesso che "torneremo a lottare contro di esso e i suoi rappresentanti".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
    trasporti

    La rivoluzione invisibile

    Un tunnel sotterraneo lungo 500 chilometri destinato unicamente alle merci collegherà i principali centri urbani a nord delle Alpi - Dopo il via libera delle Camere federali ora serve trovare i finanziamenti - «Il principio è quello degli aeroporti ma viene esteso su scala nazionale»

  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
    austria

    Stadler Rail: sfuma una commessa miliardaria a causa di firma digitale errata

    Il tribunale amministrativo federale di Vienna ha accolto un ricorso del concorrente Alstom, ravvisando l’esistenza di un errore formale nell’offerta del costruttore ferroviario elvetico e dichiarando di conseguenza nulla l’ordinazione effettuata dalle Österreichischen Bundesbahnen (ÖBB) riguardante 185 treni a due piani

  • 1