Maltempo

Nottata all’insegna di violenti nubifragi

Nel Sopraceneri caduti 150 litri d’acqua per metro quadro - San Gottardo chiuso fino stamattina per timori di inondazioni - Oggi allerta di grado 3 - Interrotta la linea ferroviaria tra Göschenen e Erstfeld

Nottata all’insegna di violenti nubifragi
Archivio (foto CdT)

Nottata all’insegna di violenti nubifragi

Archivio (foto CdT)

BERNA - Nottata all’insegna del maltempo quella appena trascorsa. Tra lunedì e martedì si sono infatti abbattuti violenti nubifragi sul Ticino, la Svizzera centrale, la Romandia e i Grigioni. Il canton Uri è rimasto a tratti praticamente paralizzato: la Reuss faceva troppa paura. In Ticino, nel Sopraceneri, sono caduti 150 litri d’acqua per metro quadro, così come nell’Alto Vallese. Il TCS segnala un pericolo di caduta massi tra Calonico e Sobrio. MeteoSvizzera per oggi ha emesso un allarme arancione (grado 3) per le regioni del Sopraceneri, di grado 2 invece per Luganese e Mendrisotto. Le forti piogge hanno portato a notevoli problemi di viabilità, che hanno interessato varie strade, fra cui persino l’asse principale nord-sud: visto che il volume di acqua portato a valle dalla Reuss ha superato il livello di guardia (450 metri cubi al secondo) l’autostrada A2 è stata bloccata fra Amsteg e Flüelen, riferisce la polizia cantonale urana. Sono stati inoltre sfollati persone e veicoli che si trovavano nella zona di pericolo, che comprendeva l’area di servizio autostradale del San Gottardo e il centro di controllo dei mezzi pesanti. La galleria del San Gottardo è stata chiusa fino alle prime ore di questa mattina per timore di inondazioni, mentre la strada del Passo del San Gottardo è chiusa per le recenti nevicate. Anche la strada cantonale è stata chiusa e nella zona di Gurtnellen è scesa una colata di fango che ha danneggiato un veicolo, ma non si registrano feriti. Alle 5 la situazione si è poi normalizzata e la circolazione ha potuto essere ripristinata. Molta pioggia è caduta anche in altre regioni quali le valli retiche e l’Oberland bernese. Il livello di inondazione è stato superato ai porti sul Reno: al momento non sono però noti danni. In larghe fasce del paese è stata notata anche una forte attività a livello di fulmini.

Interrotta la linea fra Göschenen e Erstfeld

Le forti intemperie abbattutesi hanno conseguenze anche sul traffico ferroviario: a causa di uno smottamento nel canton Uri, la tratta fra Göschenen e Erstfeld, sulla cosiddetta linea di montagna del San Gottardo, è interrotta.

I treni Regio Express fra Erstfeld e Göschenen non circolano più: i viaggiatori sono dirottati verso Arth-Goldau e la galleria di base del San Gottardo. Fra le due località della valle della Reuss i viaggiatori possono per contro ricorrere ai bus sostitutivi.

Come detto il maltempo ha particolarmente interessato il canton Uri, portando per precauzione anche al blocco dell’A2 sulla piana della Reuss.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1