Padre di famiglia preso a pugni in faccia dopo la partita Zurigo-San Gallo

TIFO VIOLENTO

L’uomo stava salendo su un autobus con i figli piccoli, quando uno sconosciuto vestito con abiti dell’FCZ gli ha sbarrato la strada ferendolo

Padre di famiglia preso a pugni in faccia dopo la partita Zurigo-San Gallo
Foto archivio CdT

Padre di famiglia preso a pugni in faccia dopo la partita Zurigo-San Gallo

Foto archivio CdT

ZURIGO - Un padre di famiglia è stato gravemente ferito davanti ai suoi figli da un tifoso del FC Zurigo (FCZ) ieri sera nella città sulla Limmat. L’incidente è avvenuto al termine della partita contro il San Gallo (FCSG). La vittima non aveva assistito all’incontro.

L’uomo, un 40enne, si trovava nella Hardplatz e si apprestava a salire su un autobus della locale compagnia dei trasporti pubblici con i suoi due figli piccoli e una carrozzella, quando uno sconosciuto vestito con abiti dell’FCZ gli ha sbarrato la strada sferrandogli un violento pugno in faccia.

Il 40enne ha dovuto essere portato in ospedale con gravi ferite alla testa. L’aggressore è fuggito con diversi altri tifosi in direzione dell’Hardbrücke.

La fermata Hardplatz si trova a poca distanza dallo stadio del Letzigrund, ma è normalmente poco utilizzata dai tifosi, ha indicato la polizia a Keystone-ATS. L’uomo aggredito non si era recato alla partita, hanno precisato le forze dell’ordine.

A margine della partita ci sono stati anche diversi atti vandalici: tifosi del San Gallo hanno rotto un finestrino di un autobus. Anche un vetro di un tram è stato spaccato. La polizia ha controllato l’identità di 194 persone, una è stata fermata per aver violato la legge sugli esplosivi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1