Studio

Potere d’acquisto: in testa gli abitanti di Zugo

Gli svizzeri possono permettersi maggiori acquisti rispetto a tedeschi e austriaci

Potere d’acquisto: in testa gli abitanti di Zugo
Foto Archivio CdT

Potere d’acquisto: in testa gli abitanti di Zugo

Foto Archivio CdT

BERNA - Gli svizzeri hanno un potere d’acquisto pro capite nettamente superiore rispetto a quello di austriaci e tedeschi. È quanto risulta da uno studio pubblicato oggi dalla società Gfk specializzata nelle ricerche di mercato, da cui risultano tuttavia vistose differenze all’interno della stessa Confederazione: gli abitanti di Zugo spiccano infatti nella classifica con i loro 61mila euro a testa, ben oltre la media nazionale di 42’067 euro.

Secondo lo studio (che prende in considerazione solo i Paesi tedescofoni confinanti con la Svizzera, senza il Liechtenstein), gli Austriaci hanno a disposizione 24’067 euro a testa, i Tedeschi 23’779.

A livello di cantoni (Ticino e Grigioni non figurano nei primi dieci), Zugo guida la classifica con 60’935 euro. Ciò significa che gli abitanti di questo cantone hanno quasi il 45% in più nel portafoglio rispetto alla media svizzera. Al secondo e terzo posto si collocano Svitto (56’092 euro) e Nidvaldo (52’620 euro), seguiti da Zurigo (48’215 euro).

A causa del numero relativamente basso di abitanti, il potere d’acquisto combinato di Zugo, Svitto e Nidvaldo corrisponderebbe solo a poco più del 5% del potere d’acquisto totale del Paese nel suo complesso. Il cantone più popoloso è Zurigo, dove vivono circa 1,5 milioni di persone che rappresentano poco più del 20% del potere d’acquisto totale.

Il potere d’acquisto calcolato da GfK è definito come la somma di tutti i redditi netti della popolazione. Sono compresi i redditi, i redditi da capitale e i trasferimenti statali come le indennità di disoccupazione, gli assegni familiari e le pensioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1