Prendi l’aereo? Allora paga una tassa

Ambiente

Consegnate oltre 17 mila firme a Berna per chiedere l’introduzione di un’imposta per limitare l’impatto di questo tipo di trasporto - L’argomento sarà trattato dal Consiglio degli Stati a fine mese

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa
© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa
© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa
© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa
© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa
© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Prendi l’aereo? Allora paga una tassa

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

BERNA - L’associazione Straffico (actif-trafiC/umverkehR) ha consegnato oggi a Berna alle Camere federali una petizione denominata «Sì alla tassa sui biglietti aerei», sottoscritta da 17’858 persone, al fine di limitare l’impatto ambientale di questo tipo di trasporto. Il Consiglio degli Stati tratterà questo argomento presumibilmente il 23 e 25 settembre.

Il traffico aereo è responsabile del 19% delle emissioni di CO2 della Svizzera. Diventerà il più grande settore responsabile di emissioni entro il 2030 se non verranno adottate misure efficaci, indica l’organizzazione in una nota odierna, sottolineando come il traffico aereo internazionale sia inoltre esente dall’imposta sul kerosene e dall’IVA.

La petizione è stata lanciata da Straffico (actif-trafiC/umverkehR), associazione indipendente sostenuta da quasi 8000 persone creata nel 1992, l’11 dicembre 2018.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1