“Se non paghi ti rovinerò la reputazione”

È il ricatto ricevuto per posta elettronica da alcuni privati e politici

“Se non paghi ti rovinerò la reputazione”

“Se non paghi ti rovinerò la reputazione”

BERNA - Un'e-mail con una data, un orario e delle immagini. Tante immagini. Basta poco per fare paura, poco per montare ad arte un inganno. Si fa presto a ricattare qualcuno. Una constatazione, questa, di cui sono divenuti di recente consapevoli, e a loro spese, non solo una serie di privati, ma anche quattro consiglieri nazionali. Domenica scorsa Nik Gugger (PEV/ZH), Philipp Hadorn (PS/SO), Adrian Amstutz (UDC/BE) e Werner Salzmann (UDC/BE) hanno ricevuto un messaggio di posta elettronica che iniziava così: «Il 22.08.18 alle 16 scade un termine che decide delle sue sorti future, così come di quelle della sua famiglia e della sua azienda». Come impedire l'azione di un «programma» che danneggerà i deputati «nella maniera più importante possibile» e questo «sia finanziariamente e fisicamente sia in particolare emotivamente e socialmente»? Semplice: versando una somma corrispondente a circa 1.100 franchi su un conto bitcoin entro il giorno seguente.

È la minaccia che si sono visti recentemente arrivare per posta elettronica vari cittadini svizzeri, tra cui alcuni deputati tedescofoni a Berna. Ricatti simili possono giungere a chiunque. La parola all'esperto per capire come proteggersi, nell'edizione di oggi del CdT.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
    eventi

    Niente Universiadi a Lucerna

    La più grande competizione polisportiva al mondo dopo le Olimpiadi si sarebbe dovuta tenere dall’11 al 21 dicembre, ma a causa dell’evoluzione «molto dinamica» della pandemia non sarà possibile organizzarla

  • 2
    PANDEMIA

    Nelle scuole grigionesi un solo test alla settimana

    I bambini e gli adulti che presentano sintomi sono invitati a rimanere a casa e a sottoporsi a un test presso una struttura riconosciuta – Se in una classe risultano positive almeno quattro persone, l’intera classe viene posta in quarantena per 10 giorni e viene introdotto l’insegnamento a distanza

  • 3
  • 4
    SALUTE

    «Attenti a una possibile pandemia nascosta di cancro»

    Secondo Susanne Schaffert, responsabile della divisione oncologia di Novartis, ci sono nuove pubblicazioni che stimano a circa un milione le persone che non hanno ricevuto una diagnosi di tumore durante l’epidemia di COVID-19 nella sola Unione europea

  • 5
  • 1