“SRG-SSR non partecipi all'Eurovision Song Contest in Israele”

Raccolte più di mille firme per manifestare "contro l'oppressione che il regime israeliano infligge al popolo palestinese"

“SRG-SSR non partecipi all'Eurovision Song Contest in Israele”
Un'immagine dell'edizione 2018

“SRG-SSR non partecipi all'Eurovision Song Contest in Israele”

Un'immagine dell'edizione 2018

BERNA - La selezione della canzone svizzera per l'Eurovision Song Contest è in corso e presto, una giuria selezionerà la canzone che dovrebbe rappresentare la Svizzera alla finale, prevista in Israele nel maggio 2019. L'evento non è però visto favorevolmente da tutti. Questo soprattutto per il contesto in cui si terrà la manifestazione.

"L'Eurovision Song Contest 2019 che si terrà in Israele è un'occasione straordinaria per distogliere l'attenzione dall'oppressione che il regime israeliano sta infliggendo al popolo palestinese - scrive il Movimento Boicottaggio Disinvestimento e Sanzioni, sezione Svizzera, in una nota -. In un solo mese, più di mille cittadini e cittadine svizzere hanno firmato la petizione 'Nessuna canzone per l'Apartheid', che hanno lanciato circa 100 attori e attrici culturali da tutta la Svizzera per chiedere SRG-SSR di non partecipare a questo evento in segno di rifiuto dell'apartheid".

Sulla scia della petizione, il movimento BDS in Svizzera ha inviato una lettera alle unità aziendali della Società svizzera di radiotelevisione (SRG-SSR). La missiva è stata destinata alle direzioni di unità aziendali RSI, RTS, SRF e RTR.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1